Le novità

Conte firma il nuovo dpcm: le regole da seguire fino al 5 marzo

Stop al servizio di asporto per i bar dopo le 18. Ancora chiuse palestre e piscine

Attualità
Corato venerdì 15 gennaio 2021
di La Redazione
Giuseppe Conte firma il Dpcm
Giuseppe Conte firma il Dpcm © Governo.it

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il nuovo dpcm con le nuove misure che saranno osservate in tutta Italia dal 16 gennaio al 5 marzo. Istituita la zona bianca per le regioni con un livello di rischio basso, "ove nel relativo territorio si manifesti una incidenza settimanale dei contagi, per tre settimane consecutive, inferiore a 50 casi ogni 100 mila abitanti". Ad oggi, però, nessuna regione è considerata bianca.

Ecco nel dettaglio cosa cambierà per i prossimi cinquanta giorni:

Spostamenti
Resta il "coprifuoco" dalle 22 alle 5 e la raccomandazioni a spostarsi durante la giornata solo per urgente necessità. Dalle 5 alle 22 invece resta la possibilità di recarsi in abitazioni private per un massimo di due persone, eccezion fatta per minori di 14 anni e persone con disabilità ma solo nelle zone bianche e gialle. Consentito il ricongiungimento familiare, se fuori regione, solo a patto che il familiare è in condizione di necessità, solo e non autosufficiente. Consentito, invece, il ricongiungimento con il partner, muniti di autocertificazione. Consentito, infine, il ritorno presso il comune di domicilio o residenza.

Scuola
Dal 18 gennaio previsto il rientro in classe per le scuole secondarie di secondo grado ma con delle limitazioni:  "Almeno al 50 per cento e fino a un massimo del 75 per cento della popolazione studentesca delle predette istituzioni sia garantita l'attività didattica in presenza. La restante parte dell'attività didattica è svolta tramite il ricorso alla didattica a distanza", recita il decreto.

Bar e ristoranti
Consentita l'apertura con somministrazione al pubblico dalle 5 alle 18, con il limite di 4 persone conviventi per tavolo. Niente asporto dopo le 18 per i bar. Consentita la consegna a domicilio. Nelle zone bianche è consentito anche il servizio a cena, oltre le 18. Nelle zone rosse e arancioni, bar e ristoranti chiusi con la sola possibilità dell'asporto fino alle 18 e del servizio di consegna a domicilio.

Piscine e palestre
Chiuse ancora piscine e palestre, mentre consentito lo sport all'aperto. Invece, per quanto riguarda lo sport amatoriale. Restano chiuse le strutture sciistiche.

Musei
Riaprono i musei nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, ma: "a condizione che detti istituti e luoghi, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, nonché dei flussi di visitatori (più o meno di 100.000 l'anno), garantiscano modalità di fruizione contingentata o comunque tali da evitare assembramenti di persone e da consentire che i visitatori possano rispettare la distanza tra loro di almeno un metro".

Concorsi
Sospese ancora tutte le prove concorsuali, ad esclusione dei concorsi per il personale del servizio sanitario nazionale, mentre dal 15 febbraio 2021 sono consentite le prove selettive dei concorsi banditi dalle pubbliche amministrazioni nei casi in cui è prevista la partecipazione di un numero di candidati non superiore a trenta per ogni sessione o sede di prova.

La Puglia, in zona arancione da domenica 17, vedrà sospesa l'attività di ristorazione (consentito l'asporto, per i bar fino alle 18, e le consegne a domicilio). Chiuse palestre e piscine, teatri e musei.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Aeldus ha scritto il 17 gennaio 2021 alle 14:08 :

    Grande governo, grande conte, grandi grillo, grandi i cinesi Chiudete tutto Così impazziremo nel vedere le città ridotte a un cimitero, sia per il fallimento di tante famiglie che vivono con i negozi o ristoranti o bar o palestre. Purtroppo non sono tutti impiegati statali regionali comunali postali che si possono permettere "il lusso" di pretendere la chiusura o i coprifuoco. A marzo quando si liberalizzeranno i licenziamenti vedrete.... Il governo anziché chiudere o proibire perché non trova soluzioni alternative alle chiusure di bar ristoranti palestre Esistono i sanificatori di ambienti anche per molti metri cubi Invece niente. Solo chiusure Che siano maledetti questi pseudo cinesi Rispondi a Aeldus

  • Rosanna Prisco ha scritto il 16 gennaio 2021 alle 21:03 :

    I musei aperti scuole e ristoranti chiusi mah Rispondi a Rosanna Prisco

  • Lucy ha scritto il 16 gennaio 2021 alle 07:03 :

    Infatti ,concordo con Marco! I risultati dove sono? Certo si è contenuto il rialzo del numero dei contagi, ma diminuzioni drastiche non si sono viste, ne in Puglia, ne nel resto dell'Italia!! Serve il pugno duro, sennò nonostante chi sceglierà di vaccinarsi, i contagi non avranno un'arresto esponenziale! Rispondi a Lucy

  • Salvatore Diaferia ha scritto il 16 gennaio 2021 alle 04:31 :

    Ma chi ci va a sto musei bhooo la gente non sa nemmeno che esistano e questi qua!! Musei aperti mhaa cavolo ne fa la gente di questi mausoleti vecchi. Aiutatee il popolo a sopravvivere invece di stampare DPCM del cxxz annaatevene a ........... Rispondi a Salvatore Diaferia

  • Marco ha scritto il 15 gennaio 2021 alle 16:56 :

    I soliti Dcpm senza un senso compiuto, che servono solo a dimostrare che si fa qualcosa. Che poi siano utili davvero, visti i risultati, è tutto ancora da dimostrare. Rispondi a Marco

  • Ss ha scritto il 15 gennaio 2021 alle 15:54 :

    dai Dai che ce la faremo ad entrare in zona bianca🤥 Rispondi a Ss