In città arriva la rassegna “Michaelic”

Rassegna “Michaelic”, la via francigena passa da Corato

Domenica prossima a Corato farà tappa la rassegna culturale “Michaelic”, promossa dalla Rete “Puglia Francigena” alla quale l’Amministrazione Comunale ha recentemente aderito

Cultura
Corato venerdì 19 settembre 2014
di La Redazione
Un camminatore sulla via Francigena
Un camminatore sulla via Francigena © n.c.

Domenica prossima a Corato farà tappa la rassegna culturale “Michaelic”, promossa dalla Rete “Puglia Francigena” alla quale l’amministrazione comunale ha recentemente aderito.

Si tratta del “Festival di Arti, Culture e Spiritualità” dedicato all'Arcangelo San Michele, manifestazione itinerante partita lo scorso 6 settembre e che si concluderaà domenica 19 ottobre attraversando i territori di Puglia e Basilicata: dai teatri del sacro alla musica sacra, da rievocazioni storiche, a convegni, mostre, visite guidate, escursioni a piedi, a cavallo e in bicicletta.

Il programma coratino della manifestazione di domenica prevede una ciclo-passeggiata sulle orme di San Michele, con partenza alle ore 16 da Piazza Sedile, a cura della “Taste &go” (che metterà a disposizione anche 25 biciclette a pedalata assistita prenotabili presso lo IAT in Piazza Sedile) in collaborazione con “Universita'della terza eta'” e “Sistema Museo” , ed un seminario francigeno alle ore 18 a palazzo di Città a cura dell'”Associazione Europea Vie Francigene”.

La rassegna "Michaelic" rappresenta un partenariato di 42 organizzazioni, locali e internazionali, pubbliche e private, profit e non profit, per un cartellone unitario di 40 eventi in oltre 50 luoghi diversi, attraverso 2 regioni e 7 province, con decine di visite guidate e centinaia di chilometri di cammini e percorsi lenti per gli amanti del paesaggio e della natura, senza dimenticare il piacere del convivio.

Un’edizione “zero” che guarda già all’anno prossimo, con l’interesse già maturato di 4 tour operator e una agenzia nazionale specializzata nel turismo lento ed esperienziale.

«Dal territorio interessato dalleVie Francigene fra cui anche il nostro, si sono intrecciate importanti matrici della civiltà europea, testimoniate dai diversi Santuari eretti in ogni parte del continente lungo le stesse Vie Francigene, che hanno rappresentato e rappresentano ancora una umanità in cammino, riportando le persone a ritrovarsi e produrre cultura in luoghi di profonda spiritualità» ha commentato il sindaco Massimo Mazzilli. 

«Anche Corato non poteva mancare a questo appuntamento nel quale si fondono fede religiosa, storia e cultura popolare in un viaggio senza tempo sulle orme di un antico pellegrinaggio».

Lascia il tuo commento
commenti