Il progetto prevede numerose attività di sensibilizzazione e un nutrito programma a cavallo tra la fine di agosto e l'inizio di settembre

Il sogno di un parco migliore prende il volo con “Elica”. Le foto delle magliette tese come aquiloni

Il desiderio di trasformare il parco in un luogo di sperimentazione e diffusione della cultura della sostenibilità ambientale è iniziato con “L’unione fa l’ombra”, raccolta di magliette per creare una zona d'ombra

Attualità
Corato mercoledì 26 agosto 2015
di La Redazione
Il sogno di un parco migliore prende il volo con "Elica"
Il sogno di un parco migliore prende il volo con "Elica" © CoratoLive.it

Quelle magliette stese come piccoli aquiloni, scossi dal vento che ieri soffiava sul parco comunale, hanno già attratto la curiosità di chi passeggiava, faceva sport o si godeva semplicemente un po’ di relax. E continueranno a farlo nei prossimi giorni.

Il sogno di trasformare il parco in un luogo di sperimentazione e diffusione della cultura della sostenibilità ambientale è iniziato con “L’unione fa l’ombra”, iniziativa delle associazioni “Città nuova”, “Open Corato” e “Ar.Co.” nell’ambito dell’esperimento “Elica” e a cura dell’architetto Francesco Poli dell’associazione "LAN_laboratorio architetture naturali", raccogliendo decine di t-shirt usate e inventando per loro una nuova vita. Da ieri il parco, che da questo punto di vista è alquanto carente, è dotato di una singolare zona d'ombra.

«Possiamo parlare di un riscontro positivo. Vista la gente incuriosita, è un buon punto di partenza per far sì che il parco diventi un segno d’appartenenza per i cittadini di Corato e per fornire all’amministrazione una metodologia di approccio progettuale insieme a un contributo critico ma allo stesso tempo costruttivo», è il commento dell’architetto Valentina Mongelli, presidente di "Ar.Co".

È un’opinione concorde quella di Salvatore Mattia, presidente di "Città Nuova": «Non vogliamo che i cittadini continuino a vedere il mondo politico come un muro invalicabile e l'auspicio è che si capisca che le cose possono cambiare grazie al principio della partecipazione attiva».

Partecipazione e trasparenza sono le idee che ispirano anche la vivacità di "Open Corato", come ha spiegato il presidente Antonio Vangi.

"Elica" - acronimo di “Elaborare insieme cittadinanza attiva”, è un’idea patrocinata dal Comune in favore della comunità e della tutela dell’ambiente. Le tre associazioni tenteranno di essere il più possibile propositive per contribuire alla soluzione dei problemi in agenda nel corso delle loro iniziative, cercando di restare lontani dalla denuncia spesso sterile e fine a sé stessa quando non accompagnata da esempi pratici.

Obiettivo centrato, almeno all’esordio di Elica. E chi ben comincia, si sa, è a metà dell'opera. Di seguito il nutrito programma.

Domenica 30 agosto dalle 17.30 tiro con l’arco di campagna, a cura di Giuseppe Di  Gennaro-Asd arcieri Federico Quinto.

Lunedì 31 agosto dalle 8.30 tiro con l’arco di campagna. Dalle 18.30 letture sul prato per i bambini a cura di Giada Filannino – libreria Ambarabàcicicocò. Dalle 19 Judo e lotta a cura di Louis Bucci - Asd Athlon judo Corato.

Martedì 1 settembre alle 18.30 si replica con le letture sul prato.

Mercoledì 2 settembre dalle 10 spazio a “Camminare consapevolmente nella natura” e dalle 17.30 “Conosco la natura attraverso lo yoga”, a cura di Giovanna De Feo - Asd Pradîpikâ.

Giovedì 3 settembre, a partire dalle 17, “La scuola dell’albero” e “Orto +”, a cura di Francesco Leandro Margherita Zenzola - Gruppo studi e didattica ambientale; dalle 17.30 “Rinverdimento di Madre terra”, a cura di Francesca Pellegrino, esperta in permacultura e restauratrice diplomata all’Opificio delle pietre dure di Firenze. A partire dalle 19 Judo e lotta, mentre dalle 20.30 spazio all’osservazione astronomica con “Le stelle sopra il parco”, a cura di Pasquale Abbattista – Osservatorio astronomico Andromeda.

Venerdì 4 settembre, dalle 17, “La scuola sull’albero” e “Orto +”. Dalle 17.30 “L’uso delle materie prime: la produzione di oggetti in ceramica”, a cura dell’archeologa Tiziana Ceci.

Sabato 5 settembre, dalle 17, “La scuola sull’albero” e “Orto +”. Dalle 17.30 “L’uso delle materie prime: la produzione di oggetti in ceramica” e “Gli abitanti del parco”, a cura di Marianna Boccaccio e Nicola Iosca - ambulatorio veterinario “La Fenice”.

Maggiori informazioni su sul sito elica.city e sulla pagina facebook dedicata.

Lascia il tuo commento
commenti