L'idea è di Enzo Piarulli, edicolante dal 1992

Ecco l'edicola mobile, porterà giornali e riviste in mezzo alla gente

Piarulli sarà in giro per la città con una bicicletta cargo completa di una piccola edicola in legno, colorata dalle pagine di quotidiani e riviste

Attualità
Corato mercoledì 16 settembre 2020
di La Redazione
Enzo Piarulli in sella alla sua edicola mobile
Enzo Piarulli in sella alla sua edicola mobile © n.c.

Se il lettore non va al giornale, l'edicola mette le ruote e va dal lettore. Così Enzo Piarulli, titolare dell'edicola di via Ferraris, ha deciso di affrontare la crisi della carta stampata. Con una bicicletta cargo completa di una piccola edicola in legno, colorata dalle pagine di quotidiani e riviste.

«L'idea mi è venuta durante il lockdown» racconta. «La crisi dell'editoria è nota da anni e il mondo di Internet ha di fatto ridimensionato il guadagno degli edicolanti. Il covid 19 ha dato il colpo di grazia inducendo gli operatori del settore alla riflessione e a cercare soluzioni alternative». Lontani i tempi in cui la vendita dei giornali faceva registrare numeri importanti. «Quando aprii, nel 1992, ricordo la fila del lunedì per acquistare il quotidiano sportivo o le continue domande sull'arrivo del nuovo Stradone, nei giorni imminenti l'uscita».

L'ingegnoso edicolante si è rimboccato le maniche e ha montato, sul telaio di una bici cargo, una struttura in legno completamente home made, con tanto di tendina parasole con il brand del media partner Lo Stradone, storico giornale di Corato dal gennaio scorso edito dal Livenetwork. «L'idea è stata apprezzata da clienti e amici - commenta Piarulli - che hanno visto la mia edicola mobile parcheggiata all'esterno del negozio».

Già tracciato il primo percorso: lunedì, mercoledì e venerdì l'edicole mobile sosterà alla villa comunale (8.45-10.30), al chiosco di Luchetto (10.45-11.45) e alla Montagnola (12.00-12.45). Martedì e giovedì, invece, sosterà sull'extramurale, all'angolo di via Ruvo (9.00-10.00), in piazza Cesare Battisti (10.00-11.00) e in via Duomo, all'angolo con l'omonimo bar (11.00-12.00). Il sabato, infine, si troverà all'ingresso del mercato in via Prenestina.

«Andare in giro non mi spaventa - confida Enzo Piarulli - da 28 anni distribuisco i giornali nei bar alle 5 di mattina. Certo, l'obiettivo è principalmente quello di vendere più copie ma mi piace pensare di portare un luogo importante come l'edicola in mezzo alla gente».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Giuseppe Lafiandra ha scritto il 24 settembre 2020 alle 08:44 :

    E' un'idea geniale. Se vuoi, puoi sostare anche davanti alla mia agenzia, che è un punto strategico. Rispondi a Giuseppe Lafiandra

  • carlo Monguzzi ha scritto il 17 settembre 2020 alle 09:37 :

    Buongiorno la gente si ingegna e va bene. Questo modo di operare però entra in un mercato che ha delle regole e pertanto bisogna cercare di capire cosa può e non può fare. Rispondi a carlo Monguzzi

  • Antonio T. ha scritto il 16 settembre 2020 alle 20:42 :

    Bella idea! Bravo Enzo! Rispondi a Antonio T.

  • Davide Quercia ha scritto il 16 settembre 2020 alle 17:09 :

    Pensa se avessi fatto una cosa del genere 15/20 anni fa...con le figurine dei calciatori panini Ti avrei rincorso tutto il giorno :) Grande Enzo Rispondi a Davide Quercia

  • Nick Ventura ha scritto il 16 settembre 2020 alle 16:28 :

    Grande Enzo!!! Rispondi a Nick Ventura

  • Claudia ha scritto il 16 settembre 2020 alle 13:02 :

    Bravo ! Complimenti e grazie Rispondi a Claudia

  • Pino mangano ha scritto il 16 settembre 2020 alle 11:32 :

    Sempre in moto quel tuo cervello grande Enzo Rispondi a Pino mangano

  • Mario Lupo ha scritto il 16 settembre 2020 alle 07:58 :

    Bravissimo, questo è da prendere come esempio. Un esempio di lavoro che si crea con un’idea per smuovere un po’ di blocco che queste attività stanno attraversando. Lo prendessero per esempio alcune persone che cercano soluzioni di vita nella politica . Rispondi a Mario Lupo

  • Pio Pio ha scritto il 16 settembre 2020 alle 05:40 :

    Di idee ce ne sarebbero tante ma la burocrazia spezza le gambe e porta a desistere...troppe carte per permessi, assicurazioni, licenze ecc ecc. Oltre al tanto tempo ed energie sfila via un bel po' di soldi che non sempre si è pronti ad uscire. A parte ciò fa davvero tanto piacere vedere persone che reinventano il proprio lavoro senza mai abbattersi e che con tenacia e ambizione proseguono il loro obiettivo! Bravo e in bocca al lupo per questa splendida iniziativa! Rispondi a Pio Pio

    Enzo Piarulli ha scritto il 16 settembre 2020 alle 11:57 :

    Grazie Rispondi a Enzo Piarulli

  • Giusi Colucci ha scritto il 16 settembre 2020 alle 05:10 :

    Ciao Enzo! Che bella iniziativa! Passa dal Mondadori Point per un caffè 😂😂😂👌🏻👌🏻👌🏻👌🏻 Rispondi a Giusi Colucci

    Enzo Piarulli ha scritto il 16 settembre 2020 alle 11:57 :

    Certo che si Rispondi a Enzo Piarulli

  • Giuseppe Leone ha scritto il 16 settembre 2020 alle 04:51 :

    Bravo Enzo. L'iniziativa è lodevole sia dal punto di vista imprenditoriale che sociale e culturale. Rispondi a Giuseppe Leone

    Enzo Piarulli ha scritto il 16 settembre 2020 alle 11:58 :

    Grazie Rispondi a Enzo Piarulli

    G.pp ha scritto il 16 settembre 2020 alle 15:04 :

    Dove lai trovata quella bici me lo dici. Rispondi a G.pp