La "presunta" eterodossia

salvatore di gennaro LiveYou - Attualità
Corato - mercoledì 29 agosto 2018

Ricordo, prima dell'avvento dell'euro, i commenti degli osservatori stranieri: "voi vivete in un mondo assurdo", dicevano, e sembrava che affermassero la verità. Tante erano infatti le anomalie che mostravamo ai loro occhi: dal debito pubblico che saliva inesorabile al nostro desiderio di divertirci ad ogni costo, dalla corruzione dilagante all'assuefazione ad essa, dall'elevata emigrazione interna ed esterna al continuo, allegro ed incosciente partorire in quelle zone geografiche da sempre a rischio sociale, dall'abusivismo edilizio all' erigerlo come una necessità tollerata, dalla distruzione dell'habitat al non far nulla per ostacolarla, dall'insulsaggine ed incapacità dei nostri politici al non poter fare a meno di molti di essi, tanto da tenerli lì a vita, dall'alto indice di disoccupazione (ma questa è attualità) alla continua ed ostinata speranza (o certezza) nei miracoli di uno Stato esageratamente ed istituzionalmente assistenziale. Una cosa è certa: siamo un popolo "speciale". Insegniamo agli altri una verità inconfutabile: non è il caso di essere troppo seri nella vita, dato che essa è un semplice "soffio", il cui significato ancora nessuno è riuscito a capire. A meno che non lo si inventi.

Altri articoli
Gli articoli più commentati
Gli articoli più letti