Teatro Comunale

Chiese, strade e piazze storiche, monumenti, palazzi ed edifici storici, insediamenti rupestri.

a cura di La Redazione
vistaSez

Il Teatro Comunale Lastella è ormai da anni sotto i riflettori della cronaca cittadina, visti gli innumerevoli anni di attesa prima dell’inizio, e della fine, dei lavori di ristrutturazione.

La costruzione dello splendido edificio teatrale risale ai primi anni dopo l’Unità d’Italia: il latifondista Giuseppe Patroni Griffi, sindaco di Corato, stese un programma per il progresso della città con un Piano Regolatore che, insieme alla costruzione di strade e quartieri, prevedeva anche un teatro comunale.

Il 28 marzo 1873 fu approvato il progetto del teatro che prevedeva la costruzione dell’edificio, l’apertura di una strada da Via Trani al nuovo teatro, l’abbattimento di alcuni palazzi per realizzare una piazza semi-circolare in cui avrebbero trovato posto tre palazzine prospicienti il teatro con i motivi architettonici della sua facciata. La costruzione fu curata dall’impresa Salvietti per una spesa complessiva di 220.000 Lire; le 19 scene furono eseguite dal corpo degli scenografi del teatro San Carlo di Napoli mentre, il sipario fu disegnato da Ponticelli e rappresentava la celebre Disfida di Barletta. La spesa complessiva per il Teatro raggiunse le 300.000 Lire. L’inaugurazione avvenne il 5 dicembre 1874 e, per circa 60 anni, con le sue quattro file di palchi ottocenteschi, rappresentò il centro culturale della città: vennero allestite opere liriche, operette, prosa, riviste e veglie danzanti.

I moti popolari del 1876 provocarono danni al teatro: alcuni rivoltosi tentarono di darlo alle fiamme per fanatismo politico e ignoranza. Alcuni intrepidi cittadini del rione, tuttavia, impugnate le armi, impedirono che questo gesto criminoso venisse attuato.

Nel 1931, per motivi di sicurezza pubblica, la Commissione Provinciale di vigilanza vietò l’uso del teatro. Il 1952 fu l’anno in cui il consiglio comunale di Corato dispose che il sig. Lastella assumesse la gestione del teatro, accollandosi anche la sua integrale ristrutturazione. Fu allora che vennero abbattuti gli ordini dei palchi e le decorazioni ottocentesche, per far posto ad una galleria in cemento armato sovrastante la platea. Il teatro venne trasformato in sala cinematografica, assunse una fisionomia moderna, a detta dello studioso Nicola Fiore, “squallida”. Fu definitivamente chiuso nel 1985.

Riaperto eccezionalmente nel 2004 per il concerto di fine anno realizzato nell’ambito della Stagione dei Teatri Estinti con la direzione artistica di Gianpiero Borgia e la voce del tenore Cataldo Caputo, il teatro ha visto avviare la sua ristrutturazione nel 2007, secondo il progetto di restauro realizzato dall’architetto Alvisi. La forma a ferro di cavallo prende spunto da teatro La Scala di Milano e ospita una platea e tre ordine di palchi, per un totale di 510 posti a sedere. Fornito di tecnologie all’avanguardia per consentire un perfetto controllo dell’acustica, sarà adatto ad ogni genere di spettacolo.

Nonostante la tabella di marcia dei lavori di ristrutturazione prevedesse che nel mese di Giugno 2008 il teatro comunale sarebbe stato riconsegnato ai cittadini in tutto il suo splendore, ad oggi, 15 marzo 2012, il rinato teatro non è ancora stato inaugurato.

Ma quali saranno le sue sorti subito dopo l'inaugurazione? : la nostra redazione, già nel 2008, quando i lavori di restauro sembravano volgere al termine, interrogava sulla questione due esperti del settore, il regista Giampiero Borgia ed il tenore Cataldo Caputo.

Fonti:
- Nicola Fiore, "Storia di Corato", Tip. Andrea Tarantini, Corato 1984, p. 121.
- Francesco Galise, "Corato, storia del suo territorio", Stampa Arti Grafiche S. Graziani, Corato 1995, p. 36 - 38.

Booking.com

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Corato

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno