Villa e palazzo Capano

Chiese, strade e piazze storiche, monumenti, palazzi ed edifici storici, insediamenti rupestri.

a cura di La Redazione
vistaSez

In quella che un tempo era la periferia di Corato, nella parte finale di via Castel del Monte, esiste ancora una bella villa ottocentesca, Villa Capano. Essa all'epoca di Nicola Fiore era definita "un po’ appartata", ma senza dubbio di elegante disegno architettonico. La villa è impreziosita dalla duplice scalinata esterna, dal pianerottolo e da un elegante porticato: tutti elementi decorativi classici con colonnine e capitelli.

Fiore all'occhiello della villa era il verdeggiante giardino che la circonda, nel secolo scorso utilizzato anche come location per i servizi fotografici matrimoniali. Il giardino, potremmo dire che nasconde un po’ maliziosamente e gelosamente la villa dagli occhi indiscreti che vorrebbero ammirarne gli eleganti e decorosi ambienti interni.

Un vasto salone e varie stanze dipinte molto dignitosamente e con fine gusto, fanno di questa villa signorile, seppur notevolmente abbandonata, un luogo eletto di serenità. La villa ha il fascino poetico delle cose belle, un po’ lontane nel tempo e forse dimenticate. Abbisogna di restauro, che la recuperi alla sua funzione di bella villa classica.

Sempre alla stessa famiglia è intitolato un altro edificio, questa volta però ubicato su corso Garibaldi, nei pressi di via Duomo. Si tratta di un palazzo a due piani, più piano terra, con un bel rivestimento in pietra squadrata. Interessanti sono gli elementi tipici dell'architettura barocca che vi si ritrovano: la facciata, rivestita da bugne grezze, si apre in un portale che conduce nel cortile interno. Due chiavi di volta ornano le due porte ed è ancora presente un bellissimo pozzetto. Ciò che spicca maggiormente è l'atrio rettangolare interno, oltre all'ampio portale carrozzabile. Nel centro della volta del portale è affrescato lo stemma della famiglia nobiliare della famiglia che lo costruì. All'interno poi, troneggia una larga scalinata in pietra, con due pianerottoli, di cui il secondo è illuminato da una trifora che poggia su due colonne di pietra.

Fonti:
Le stanze ed i saloni del palazzo sono decorati con pitture e decorazioni di pregevole fattura.
- Nicola Fiore, "Storia di Corato", Tip. Andrea Tarantini, Corato 1984, pp. 125 - 126

Booking.com

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Corato

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno