​Sabato 21 aprile dalle ore 20.30

Al Comunale risuona “Il Cantolibero” di Lucio Battisti

A portarlo in scena sarà Roberto Pambianchi (voce e chitarra acustica) con Davide Papaleo, chitarra elettrica, acustica, cori; Alberto Biasin, basso; Andrea Minissale, piano/tastiere; Pierluigi Foschi, batteria

Spettacolo
Corato lunedì 16 aprile 2018
di La Redazione
Lucio Battisti
Lucio Battisti © n.c.

Torna la musica di Lucio Battisti al teatro comunale. Sabato 21 aprile dalle ore 20.30 a portarla in scena sarà Roberto Pambianchi (voce e chitarra acustica) con la formazione de “Il Cantolibero”: Davide Papaleo, chitarra elettrica, acustica, cori; Alberto Biasin, basso; Andrea Minissale, piano/tastiere; Pierluigi Foschi, batteria. La serata musicale è organizzata dalla Pro Loco “Quadratum”.

Il progetto musicale nasce grazie alla smisurata passione di Pambianchi per il grande compositore reatino Lucio Battisti, alle cui canzoni Roberto ha quasi completamente dedicato la sua vita.

Il 10 settembre 1999, un anno e un giorno dalla scomparsa del più grande innovatore della musica leggera italiana, avvenuta il 9 settembre 1998 - sconfortato dalla grave perdita - Pambianchi decide di telefonare a Pasquale Panella, autore dei testi degli ultimi 5 album di Lucio.

Rimase talmente colpito dall'interpretazione che Pambianchi fece di "Estetica" (canzone scritta dallo stesso per l'ultimo album di Battisti "Hegel") che lo segnalò a Michele Bovi, all'epoca giornalista del TG2. Quest’ultimo lo chiamò ad eseguire, voce e chitarra, alcuni brani di Battisti su vari programmi di Rai 2 e "dossier" del TG2 dedicati a Battisti.

L'esordio di Pambianchi è stato il 6 settembre 2000 al Palasport di Treviglio hiamato da Roby Matano, primo collaboratore, consigliere e grande amico di Lucio, cantante dei “Campioni” gruppo in cui Lucio militò ai suoi esordi come chitarrista.

Da quel giorno inizia per Roberto una nuova strada che lo porterà ad esibirsi, per un primo momento, da solo in piazze, locali, radio (Rai Radio 2, Radio Radio etc.) e partecipazioni televisive (Rai 2, Rai International, Sat 2000 ed altre TV Regionali).

Nel 2002 è uscito un singolo che ha riscosso successo in particolare nelle discoteche: la versione remix di “Con il nastro rosa” realizzato da due DJ dove con la sua voce. Nell'anno 2006 il TG2 gli ha dedicato un servizio con intervista.

Pambianchi si è inoltre esibito il 29 settembre al Conservatorio di Santa Cecilia presso l’auditorium Pio di Roma. Sin dal 2002, insieme ad altri musicisti, ha dato vita ad una band che ripropone il vasto repertorio di Lucio Battisti con maestria e competenza straordinarie superando ad oggi le centinaia di esibizioni in tutta Italia, raccogliendo un grande apprezzamento da parte del pubblico di tutte le età e regioni.

Lentamente è maturata in Pambianchi l'idea di poter essere lui il “Portavoce” di Lucio Battisti senza aver la pretesa di poterlo mai sostituire. Allo stesso tempo, ne conosce la famiglia, entrando nei cuori dei suoi parenti, primo fra tutti il padre Alfiero.

Nel 2011 è uscito il suo primo album come cantautore dal titolo “Volo libero” e un tour con le canzoni di Lucio battisti che dura dal 2002. Nel 2013 riceve il premio Emozioni per la voce, un riconoscimento consegnato anche a Mogol, A. Radius, Enrico Ruggeri, Franco Simone ed altri artisti celebri del panorama nazionale.

Il 2016 è stato l’anno delle collaborazioni con Alberto Radius chitarrista storico di Lucio Battisti e della Formula Tre, con una serie di concerti in diverse parti d’Italia, con l’orchestra di 26 elementi insieme al chitarrista Giandomenico Anellino con diversi concerti importanti tra i quali il concerto di capodanno al Ciocco Lucca e in estate al teatro della Versiliana in entrambi i casi tutto esaurito. Non sono mancate le collaborazioni con Detto Mariano storico musicista arrangiatore di Lucio Battisti.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Enzo Minafra ha scritto il 16 aprile 2018 alle 10:25 :

    Gran bella recensione, siete stati bravi. Seguo Roberto Pambianchi da anni e vi garantisco che chi sarà presente sabato al Teatro Comunale sabato sera 21 Aprile vivrà delle emozioni uniche. Rispondi a Enzo Minafra

    Patrizia Nasciano ha scritto il 16 aprile 2018 alle 12:28 :

    Posso garantire che la serata sarà superba, come tutti i concerti ai quali ho avuto modo di seguire di Roberto Pambianchi e la sua band. Tutti bravi professionisti e musicisti eclettici. Una serata che trascorrerà all'insegna della buona musica di L. Battisti, non perdete l'occasione 😊 Rispondi a Patrizia Nasciano