Alle 16 il derby al Comunale

Corato-Trani, Castelletti: «Comunque vada, grazie ragazzi»

Il tecnico neroverde analizza lo sprint finale del Corato verso la zona playoff. Out Altares e Cirigliano

Calcio
Corato sabato 14 aprile 2018
di La Redazione
Vito Castelletti
Vito Castelletti © Sergio Porcelli

L'attesa sta per terminare e sale sempre di più la febbre in vista del derby tra Corato Calcio e Vigor Trani, snodo cruciale per la stagione di entrambe le squadre, appaiate a 45 punti in classifica. Il fischio di inizio al Comunale è previsto per le ore 16.00, ma sono in programma diverse iniziative prima del match.

Il Corato di mister Castelletti è alla ricerca dei tre punti per continuare la rincorsa alla zona play-off. Rincorsa iniziata a dicembre scorso, esattamente un girone fa: da allora 7 vittorie e 7 pareggi per un totale di 28 punti in 14 gare nelle quali non si è registrata nessuna sconfitta. Il successo 2-1 in rimonta sull'ostico campo del Gallipoli ha alimentato ulteriormente il buonumore nell'ambiente neroverde, ora convinto più che mai a scrivere un pezzo di storia del calcio coratino. La ritrovata vena realizzativa di bomber Sguera (arrivato a 7 centri stagionali) è l'arma in più di questo finale di Campionato che si preannuncia pirotecnico. Non saranno a disposizione nel derby lo squalificato Altares (espulso nello scorso turno) e l'infortunato Cirigliano.

La Vigor Trani è una delle sorprese in positivo della stagione in corso. La compagine di mister Pizzulli, ripescata in Eccellenza dopo aver perso il playout contro il Novoli esattamente un anno fa, ha sempre navigato nelle zone nobili della classifica, ma è in Coppa che sta compiendo una vera e propria impresa, con il ritorno delle semifinali nazionali da disputare mercoledì prossimo a Pomezia. Temibile la coppia gol Faccini-Lorusso, capace di realizzare 19 gol in due, così come solida appare la difesa imperniata sul portiere Sansonna e sui baluardi Telera, Cantatore e Bruno.

Arbitro dell'incontro sarà Niccolò Salomone della sezione AIA di Bari, coadiuvato dagli assistenti Gaetano Fiore e Antonio Gambarrota, entrambi della sezione di Barletta. La partita di andata a Trani terminò con un contestatissimo 2-1 a favore dei padroni di casa (doppietta di Infimo e gol di Diagne), con due reti regolari annullate al Corato ed un rigore più che dubbio concesso ai biancoazzurri.

Prima del match sfilata sulla pista di atletica che unirà passato e futuro del calcio coratino. Davanti al pubblico del Comunale, faranno il loro ingresso sul terreno di gioco circa cento uomini-simbolo che hanno fatto la storia del Corato Calcio tra calciatori, allenatori e dirigenti, accompagnati dai ragazzi del settore giovanile neroverde e delle scuole calcio affiliate.

Prevista la giornata "Pro-Corato" nella quale non saranno validi gli abbonamenti. Il ticket di ingresso è in prevendita fino a sabato al prezzo di 5 euro per gli uomini, mentre le donne pagheranno 3 euro e 10 euro costerà il biglietto per accedere alla tribuna munita di seggiolini. Domenica al botteghino il ticket uomo sarà venduto al prezzo di 7 euro. Ingresso gratuito per i ragazzi fino ai 16 anni e diversamente abili con relativo accompagnatore. Biglietti in prevendita fino a sabato presso il Club Ultras Corato 1946 (Via Salvini), Zagaria Sport (Via della Macina), Sisal Matchpoint (Viale Cadorna) e Bar Panama (Via Lama di Grazia), oltre al portale www.go2.it. Domenica botteghini in funzione e cancelli aperti dalle ore 14.45.

Lascia il tuo commento
commenti