​È la squadra più in forma degli ultimi due mesi di campionato, con 15 punti accumulati nelle ultime 7 uscite (4 vittorie e 3 pareggi)

Il Corato vola: Cirigliano e Lacarra stendono il Barletta

Il Corato ieri si è dimostrato anche forte mentalmente, riuscendo a rialzarsi dopo un gancio a freddo (come il gol in avvio del Barletta) che avrebbe messo ko chiunque

Calcio
Corato lunedì 12 febbraio 2018
di La Redazione
Corato calcio
Corato calcio © n.c.

È la squadra più in forma degli ultimi due mesi di campionato, con 15 punti accumulati nelle ultime 7 uscite (4 vittorie e 3 pareggi). Il Corato ieri si è dimostrato anche forte mentalmente, riuscendo a rialzarsi dopo un gancio a freddo (come il gol in avvio del Barletta) che avrebbe messo ko chiunque.

Mister Castelletti doveva rinunciare ad Altares (squalificato) e Iacobone (infortunato), mister Cinque senza Milella, appiedato dal Giudice Sportivo. Dopo poco più di un giro di lancette ecco il vantaggio ospite: da una punizione calciata in malo modo da Negro, la palla arrivava a Lieggi che serviva in profondità Trotta che percorreva indisturbato o quasi la metà campo avversaria palla al piede, prima di freddare Leuci con il destro. La doccia freddissima scuoteva il Corato che all'8' colpiva la traversa con Sguera di testa, imbeccato da Piarulli. Al 23° minuto era Saani, dopo aver bruciato nello scatto Asselti R., a concludere verso il portiere di casa, bravo a respingere con i pugni. Neroverdi di nuovo avanti e pericolosi prima con Negro (sinistro sull'esterno della rete), poi con Sguera (incornata alta su ottimo servizio di Piarulli) e poi con Asselti A. (colpo di testa fuori di poco su azione d'angolo).

Il Corato che rientrava in campo era più intraprendente ed incisivo e, dopo una conclusione in controbalzo di Negro terminata alta, ecco la svolta del match con gli ingressi di Zinetti, Cormio e Cirigliano in luogo di Zingrillo, Asselti R. e Sguera. Proprio Zinetti era il primo a rendersi pericoloso con una violenta botta dal limite di esterno destro, che terminava di poco alta sopra la traversa. Era il preludio al gol del pareggio: al 65' cross da sinistra di Zinetti a trovare Cirigliano sul secondo palo, bravissimo ad incrociare nell'angolino opposto con un preciso colpo di testa. E tre minuti più tardi ecco il sorpasso: punizione dalla trequarti destra affidata a Negro, abile a trovare a centro area la frustata di testa di Lacarra che spediva la sfera alle spalle di un incolpevole Maraglino. Seconda marcatura stagionale per il bomber barese, ingaggiato a dicembre.

Il Barletta era ormai alle corde e lo scatenato Zinetti non riusciva nel tris al 69° solo per la prodezza del portiere biancorosso, che deviava in corner la sua conclusione dal limite. Poi era ancora Cirigliano ad impensierire Maraglino, bravo a non farsi ingannare sul primo palo. La punta lucana poi era altruista all'82° minuto quando serviva a Cormio la palla del 3-1, ma la conclusione del centrocampista veniva respinta da Ronzino. Nel primo dei cinque minuti di recupero il Barletta sfiorava il pari con Trotta che, con un potente destro dal limite dell'area di rigore, centrava in pieno la traversa.

Corato che sale a 31 punti in classifica, nella graduatoria che vede in testa il Bitonto a 41 (15-1 alla Pro Italia Galatina), inseguito a due lunghezze dalla coppia Gallipoli (sconfitta 3-2 a Fasano) e Avetrana (successo 2-1 a San Pancrazio Salentino contro il Novoli). Prossimo appuntamento per i neroverdi, la trasferta a Bitonto allo Stadio "Città degli Ulivi" contro l'Omnia, in programma domenica 18 alle ore 15.

Nel week-end alla bruciante sconfitta 4-0 patita dalla Juniores di mister Strippoli sul campo dell'Omnia Bitonto, ha fatto da contraltare la bella, sofferta e importante vittoria degli Allievi di mister Pagano in trasferta a Barletta contro l'Etra 2008. Il gol di Zaza ha consentito di mantenere il secondo posto in solitaria in classifica.

Il tabellino
Corato - Barletta 2-1
Marcatori: 2° Trotta (B), 65° Cirigliano (C), 68° Lacarra (C)
Corato: Leuci, Belluoccio, Asselti R. (Cormio), Colangione, Asselti A., Diagne, Zingrillo (Zinetti), Piarulli (D’addato), Lacarra, Negro (Cotello), Sguera (Cirigliano). Allenatore: Castelletti.
Barletta: Maraglino, Dattoli (D’ercole, Tommasi), Grazioso, Ola, Ronzino, Cicerelli, Berardi, Lieggi, Laboragine; Saani (Grumo), Trotta. Allenatore: Cinque.
Arbitro: Iannella Di Taranto
Ammoniti: Leuci, Diagne (C); Berardi, Trotta (B).

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • disco disco ha scritto il 12 febbraio 2018 alle 17:03 :

    impari l'italiano prima di scrivere. E poi, saranno o no fatti dell'allenatore? Avete fatto la stessa cosa con precedenti mister che sono stati costretti a dimettersi solo perchè non facevano giocare altri giocatori coratini, moooolto vicini alla dirigenza. Rispondi a disco disco

  • nunzio ha scritto il 12 febbraio 2018 alle 13:15 :

    mister CASTELLETTI lei non può tenere in panchina 1 ZINETTI in forma strepitosa come abbiamo visto e a dimostrato..percio' ne prenda atto...grazie Rispondi a nunzio