Domani alle 15

Corato Calcio, Cotello: «Avetrana squadra dura da affrontare»

L'argentino ricorda l'esperienza in Gabon e parla della prossima sfida interna: «Vincere per essere più forti in casa»

Calcio
Corato sabato 27 gennaio 2018
di La Redazione
Daniel Matias Cotello
Daniel Matias Cotello © Sergio Porcelli

E' un crocevia fondamentale della stagione neroverde la sfida contro l'Avetrana in programma domenica al Comunale alle ore 15. Battere i tarantini vorrebbe dire portarsi a sole 3 lunghezze dalla zona play-off e dare continuità alle convincenti prestazioni dell'ultimo periodo.

Con 10 punti conquistati nelle ultime 4 gare, il Corato è una delle formazioni più in forma del momento, con l'arma Sguera finalmente sguainata e già andata a bersaglio. La punta barlettana rappresenta sicuramente il valore aggiunto del team di mister Castelletti, a comporre un tridente con Negro e Lacarra che non ha davvero nulla da invidiare alle altre compagini del campionato di Eccellenza.

La vittoria contro il Novoli (non omologata dal Giudice Sportivo per il ricorso presentato dai salentini per un presunto errore tecnico dell'arbitro) ha però lasciato anche alcune scorie tra gli uomini del presidente Maldera: Zinetti e Cormio, usciti malconci, restano in dubbio. Sicuro assente l'infortunato Iacobone.

L'Avetrana è l'assoluta sorpresa della stagione: nessuno al via avrebbe pronosticato una posizione play-off per i biancorossi, che a 32 punti occupano al momento l'ultimo posto utile per gli spareggi. Grandi meriti di questa bella realtà sono da ascriversi al giovane allenatore Branà, capace di far fruttare al meglio le risorse non esorbitanti messe a disposizione dalla società del presidente Saracino. Un contestato rigore trasformato da Cappellini (a quota 5 gol in stagione) ha regalato la vittoria casalinga all'Avetrana nell'ultimo turno contro l'Otranto.

Buono il rendimento esterno dei tarantini: 13 sono i punti conquistati fuori casa così come 13 sono le reti subite in totale dai tarantini, il miglior reparto difensivo dell'Eccellenza. Ottimista la punta scuola Cagliari Seu: "Sicuramente non sarà un match facile contro il Corato, ma noi con il mister prepariamo ogni partita al meglio, quindi siamo molto fiduciosi".

Sarà Claudio Giuseppe Allegretta della sezione AIA di Molfetta l'arbitro dell'incontro, coadiuvato dagli assistenti Andrea Bizio e Cosimo Schirinzi, entrambi della sezione di Casarano. Il fischietto molfettese ha già diretto il Corato nella sconfitta interna 0-1 contro il Gallipoli. La partita di andata terminò sullo 0-0, con i neroverdi assoluti protagonisti del match, con tante occasioni da rete non realizzate e il gol-fantasma non assegnato a Cormio.

Ticket di ingresso al costo di 3 euro per le donne, 7 euro per gli uomini e 10 euro per l'area riservata munita di seggiolini. Ingresso gratuito per i ragazzi fino ai 16 anni e diversamente abili con relativo accompagnatore. Biglietti in vendita presso il Club Ultras Corato 1946 (Via Salvini, 10 - zona Piazza Palermo), Zagaria Sport (Via Di Vittorio, 72), la segreteria USD Corato Calcio 1946 (c/o Stadio Comunale) e anche on-line sul portale www.go2.it. Domenica botteghini in funzione e cancelli aperti dalle ore 13.45.

Lascia il tuo commento
commenti