La gara

Corato in crisi, contro il Molfetta perde 3-1

Corato fermo a 7 punti in classifica e vittoria che manca dalla prima giornata a Vieste

Calcio
Corato lunedì 30 ottobre 2017
di La Redazione
Corato calcio
Corato calcio © Sergio Porcelli

Il Corato regge solo un tempo (chiuso in vantaggio), ma nella ripresa le abili contromisure adottate da mister Giusto, qualche discutibile decisione arbitrale e i soliti errori individuali sottoporta, lo condannano alla sconfitta.

Mister Castelletti, all'esordio, si schierava con un insolito 4-2-3-1 dovendo rinunciare agli infortunati Sguera e Iacobone, oltre all'influenzato Colangione e a Zotti fuori rosa. Nel Molfetta, invece, solito 4-3-1-2 con Lobascio alle spalle di Facecchia ed Albrizio. Al 6° angolo per il Corato, battuta vincente del rientrante Altares, ma palla salvata sulla linea da un difensore biancorosso. Un minuto dopo occasionissima per Di Rito che, servito dal centrale spagnolo e da ottima posizione, calciava altissimo.

Al 25° Dentamaro su punizione provava ad impensierire Casella, ma la mira peccava in precisione. Prima della mezz'ora spunto di Cotello sulla fascia sinistra, ma la conclusione era debole e centrale. Al 41° il vantaggio del Corato: schema su punizione con Colella che serviva Altares, abilissimo ad infilare Savut con un perfetto lob sul secondo palo. Un minuto più tardi era Piarulli a sparare sull'esterno della rete tutto solo contro il portiere di casa.

Ripresa subito a tinte biancorosse con il pareggio di Albrizio al 47°, abile a risolvere un rimpallo in area, scagliando di destro il pallone sul palo interno. Al 57° un contrasto tra Asselti e il neo entrato Vitale veniva considerato punibile con il penalty dall'arbitro Grosso di Bari, ma il fallo sembra avvenuto fuori dall'area di rigore. Vane le proteste neroverdi e realizzazione dello stesso numero 15 molfettese. Al 69° Di Rito, come un film già visto, calciava altissimo dall'interno dell'area e a 10 minuti dal termine Piarulli, con un destro da fuori, coglieva l'incrocio dei pali, complice anche la deviazione di Savut. Gol sbagliato gol subito e sulla ripartenza tris biancorosso con l'altro subentrato Sallustio che, scattato sul filo del fuorigioco, trafiggeva l'incolpevole Casella.

Corato fermo a 7 punti in classifica e vittoria che manca dalla prima giornata a Vieste. Graduatoria guidata a 19 dal Gallipoli che ha battuto 3-1 la Vigor Trani. Prossimo appuntamento per i neroverdi, la trasferta a Novoli del 1° novembre (ore 14.30), per il recupero della terza giornata di campionato.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maurizio ha scritto il 30 ottobre 2017 alle 18:57 :

    Purtroppo tanti galli non fanno il giorno...........non c'è nessuno che si sacrifica. Tutte signorine, gioco confuso e senza un modulo. Il risultato è questo. Rispondi a Maurizio

  • camilla pesce ha scritto il 30 ottobre 2017 alle 16:31 :

    ora già mi vedo un altro commento del tipo "coratolive, non ero io a fare fallo, ma un mio compagno di squadra". meno selfie e più serietà Rispondi a camilla pesce

  • salvatore.cialdella ha scritto il 30 ottobre 2017 alle 13:12 :

    Che si abbandonino i sogni di gloria, e si pensi a salvarsi. Dispiace per il presidente Maldera; non se lo merita. Rispondi a salvatore.cialdella

  • nunzio ha scritto il 30 ottobre 2017 alle 13:11 :

    il prossimo a fare le valige e presto il caro direttore sportivo che non ha indovinato neanche 1 giocatore grato di fare questa categoria .e Rispondi a nunzio

  • nerdrum ha scritto il 30 ottobre 2017 alle 11:48 :

    consoliamoci con il ns meraviglioso pullman che porta in giro x la puglia i ns colori. Rispondi a nerdrum

Le più commentate
Le più lette