Il commento

I dirigenti neroverdi: «Vogliamo vincere la finale play-off»

I tre dirigenti neroverdi Asselti, Pomo e Labianca, al primo anno in società, hanno raccontato il loro stato d’animo a meno di dieci giorni dalla finalissima che si disputerà domenica 30 aprile

Calcio
Corato venerdì 21 aprile 2017
di La Redazione
Piazza Cesare Battisti neroverde, Corato calcio passa in Promozione
Piazza Cesare Battisti neroverde, Corato calcio passa in Promozione © CoratoLive.it

In città fervono i preparativi in vista della finale play-off del prossimo 30 aprile e, in attesa di conoscere l’avversario che verrà decretato dalla sfida di sabato tra Nuova Molfetta e Fortis Altamura, in casa Corato Calcio sale l’attesa. In particolare Michele Asselti, Pino Pomo e Vincenzo Labianca, tre dirigenti neroverdi al primo anno in società, hanno raccontato il loro stato d’animo a meno di dieci giorni dalla finalissima.

Il primo a prendere la parola è Michele Asselti: «in questa stagione, per la prima volta, ho svestito i panni del tifoso per indossare quelli del dirigente e come debutto mi sono ritrovato in un’annata dove non ci siamo fatti mancare niente. Abbiamo vissuto periodi bui e di sconforto, ma anche bellissimi momenti di gioia e condivisione. Con il mercato di riparazione c’è stata la svolta perché eravamo ad un passo dalla zona play-out ed ora ci ritroviamo direttamente a disputare la finale play-off in casa. In quella sessione abbiamo profuso tantissime risorse, forse anche più del dovuto, ma non volevamo lasciare davvero nulla di intentato: i risultati ci hanno premiato».

Molto positivo il bilancio stagionale tracciato da Giuseppe “Pino” Pomo: «sono entrato a far parte della famiglia Corato Calcio su espresso invito del presidente e del gruppo di soci già costituito. Ho da subito condiviso la mission di far riemergere la società neroverde da queste categorie che certamente le stanno strette. Grazie ai notevoli investimenti e alla caparbietà di Giuseppe Maldera, l’andamento della stagione ha preso una piega assolutamente favorevole a partire da fine novembre-inizio dicembre. La striscia di imbattibilità di 20 turni è il simbolo di come questa ri-programmazione sia stata fruttuosa. Adesso il pensiero è rivolto esclusivamente alla finale. Con la mente sono già a domenica 30 aprile, un appuntamento con la storia sportiva cittadina, una gara da vincere per riportare finalmente il Corato in Eccellenza».

Altra new-entry in casa neroverde è Vincenzo Labianca: «grazie all’opera di persuasione e coinvolgimento del presidente Maldera, mi sono ritrovato in questa bella realtà cittadina, guidata da un team di imprenditori giovani e desiderosi di portare il buon nome di Corato sui palcoscenici calcistici più importanti della Puglia.

La stagione in corso è assolutamente positiva perché l’obiettivo secondo posto è stato centrato con largo anticipo e ampio margine sulle altre pretendenti. Sull’esito della finale non faccio pronostici, ma sono assolutamente consapevole della qualità della nostra rosa, costituita da ragazzi seri e preparati che daranno sicuramente il massimo in questa gara così importante».

Intanto continua la prevendita dei biglietti per la finale. Il costo del tagliando di ingresso, sia per gli uomini che per le donne, è di 5 euro, mentre gli under 16 e i disabili potranno accedere gratis. Grazie alla campagna "Salta la coda!" i biglietti sono già disponibili in diversi punti vendita autorizzati, tra i quali Caseificio Maldera (viale Ettore Fieramosca, 164), Circolo Commando Ultrà (Via Salvini, 10 - zona Piazza Palermo), Givova Zagaria Sport (Via Di Vittorio, 72) e Bar Panama (Via Lama di Grazia, 2/A).
Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette