Domenica alle 18 c'è il Cus Jonico Taranto

Basket, Stella suona la carica: «Torniamo a giocare come sappiamo»

Verso la sfida ai tarantini parla il capitano. «Con Altamura sbagliato approccio ma loro una bella squadra. Ora pensiamo e noi e non preoccupiamoci di chi abbiamo di fronte»

Basket
Corato venerdì 16 febbraio 2018
di La Redazione
Mauro Stella
Mauro Stella © Alessia Altieri

Ferita nell’orgoglio ma pronta a battersi nuovamente fino in fondo. Con questo presupposto l’A.S. Basket Corato affronterà l’ottava giornata di ritorno del campionato di serie C silver pugliese.

La sconfitta patita ad Altamura ha lasciato il segno nell’ambiente neroverde, che adesso è chiamato a dare un segnale di pronto riscatto e riprendere la marcia verso i quartieri nobili della classifica. In un campionato tanto equilibrato ed imprevedibile, è fisiologico affrontare momenti di forma alterni e metabolizzare in fretta le sconfitte.

Squadra, staff e società hanno fatto quadrato nel momento topico della stagione, ed un ruolo fondamentale lo giocherà anche il pubblico di fede neroverde, chiamato a ruggire più che mai.

Il prossimo scoglio si chiama Cus Taranto, squadra ostica ed a caccia di punti pesanti per non scivolare nella griglia playout.

I tarantini di Coach Calore hanno operato un restyling del roster, con il chiaro intento di svoltare la propria stagione. Alle partenze di Romano e Pellot, sono subentrati i nuovi Giovara ( 18 punti di media in tre gare), il pivot Gonzalez e Fanelli, affrontato negli ultimi anni da avversario con la maglia del Santa Rita in serie D. Pericoli che arrivano anche dalla guardia De Angelis e soprattutto dal tandem Veccari- Fernandez che produce oltre 35 punti di media in coppia.

Un impegno importante per l’A.S. Basket Corato che deve sfruttare tutto l’effetto del suo fattore campo, recuperare fiducia ed energia e proiettarsi nel rush finale di un campionato ancora tutto da scrivere.

Lascia il tuo commento
commenti