​Una di quelle gare cerchiata con il bollino rosso sul calendario

Per l’As Basket sfida ad alta quota ad Altamura

La videointervista a Carnicella: «con Lecce abbiamo giocato la nostra pallacanestro, domenica non sarà facile ma andremo lì sereni e concentrati»

Basket
Corato venerdì 09 febbraio 2018
di La Redazione
Ass. coach Felice Carnicella
Ass. coach Felice Carnicella © CoratoLive.it

Tornare alla vittoria dopo i due stop consecutivi era il primo obiettivo per l’As Basket Corato, adesso a caccia di continuità nel momento cruciale della stagione, dove le posizioni per la griglia playoff si definiranno.

Tanti scontri diretti da giocare in questi nove turni finali da interpretare con lo spirito da “playoff”. La trasferta di Altamura, è una di quelle gare cerchiata con il bollino rosso sul calendario sia per il valore dell’avversario che per il peso specifico dei due punti in palio in una giornata ricca di scontri diretti.

La gara d’andata con i murgiani segnò il primo bivio per la stagione dei neroverdi, capaci di giocare una partita ai limiti della perfezione e lanciare un messaggio inequivocabile a tutto il campionato.

Nel corso della stagione Altamura ha pienamente dimostrato il suo valore di squadra arcigna, fisica e decisamente scomoda da affrontare per tutti. Il roster di coach Ambrico è attualmente la miglior difesa del campionato con una manciata di punti avanti proprio ai coratini, ed è sicuramente il marchio di fabbrica dei biancorossi che costruiscono le proprie certezze sulla solidità difensiva e su un gruppo privo di prime donne ma fondato su giocatori dal sicuro rendimento.

In cabina di regia agisce Milos Radovic (out nella vittoria di Ruvo) protagonista da diversi anni nella C pugliese. Sugli esterni trovano spazio Monacelli (capace di prestazioni sopra i 20 punti) ed il tiratore De Bartolo. Sotto le plance grande fisicità affidata ai centimetri di Vukovic (15,6 punti di media), Biagini e Barozzi (vero ago della bilancia degli altamurani).

Dalla panchina rotazioni di buon livello con Fui, Loperfido e Vignola a dare ampie garanzie.

«Vincere con Lecce è stato fondamentale per riprendere la marcia dopo due stop consecutivi – dice l’ass. coach Felice Carnicella. Abbiamo lavorato per recuperare le energie fisiche ma soprattutto mentali. Abbiamo ritrovato la serenità che ci ha contraddistinto nel nostro percorso giocando la nostra pallacanestro. Domenica affrontiamo Altamura, squadra durissima da affrontare dopo 5 vittorie consecutive e a casa loro è sempre difficile imporre il proprio gioco. Non sarà facile, ma noi dobbiamo essere bravi ad essere concentrati e sereni ad eseguire quello che abbiamo preparato in settimana».

Lascia il tuo commento
commenti