Giocatore cosiddetto “fuori categoria” (oltre che nella massima serie estone ha militato anche nell’Oliveirense, serie A portoghese), Arturs Bricis ha svolto ieri sera il primo allenamento con la sua nuova squadra

Colpo di mercato: Arturs Bricis è neroverde

Forte fisicamente, molto veloce palla in mano, dalla grandissima visione di gioco periferica e dalla visione di gioco non comune, Bricis è il classico giocatore moderno, che fa della duttilità la sua arma migliore

Basket
Corato mercoledì 07 febbraio 2018
di La Redazione
Arturs Bricis
Arturs Bricis © n.c.

L’As Basket Corato piazza un importante colpo di mercato, va a rinforzare il già forte roster a disposizione di coach Marco Verile. Si tratta di Arturs Bricis, ala classe 1992 di 196 cm, proveniente dal BC Valga, che milita nella massima serie Estone.

Forte fisicamente, molto veloce palla in mano, dalla grandissima visione di gioco periferica e dalla visione di gioco non comune, Bricis è il classico giocatore moderno, che fa della duttilità la sua arma migliore.

Giocatore cosiddetto “fuori categoria” (oltre che nella massima serie estone ha militato anche nell’Oliveirense, serie A portoghese), Arturs Bricis ha svolto ieri sera il primo allenamento con la sua nuova squadra.

«La nostra squadra era già molto competitiva, ma sono sicuro che Bricis ci farà fare un ulteriore salto di qualità e ci darà una mano in questa fase delicata del torneo. A gennaio non è facile muoversi sul mercato, ma abbiamo portato a casa un ottimo prospetto che ci aiuterà nel nostro percorso». Così il direttore sportivo Rosario Saracino.

Gli fa eco il presidente Antonio Marulli: «La squadra era già completa, avremmo operato sul mercato solo in caso di giocatori di assoluto valore. Bricis è un grande giocatore e darà ancora più qualità al nostro gruppo». Poi conclude: «non sappiamo dove possiamo arrivare, giochiamo gara dopo gara e a fine partita tireremo le somme».

Anche Arturs Bricis al termine del suo primo allenamento ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da neroverde: «Sono troppo felice di essere qui, non vedo l’ora di cominciare. Ho conosciuto i miei nuovi compagni di squadra, la classifica ci dà un’idea del livello di questa squadra. Sono fiero di aiutarli a raggiungere gli obiettivi prefissati».

Lascia il tuo commento
commenti