​La cronaca della partita

Under 20, la Nmc domina sulla Sidigas Avellino

Reduce dalla vittoria contro la capolista Monopoli, la Nmc ha dalla sua parte un clima positivo all’interno dello spogliatoio

Basket
Corato giovedì 01 febbraio 2018
di La Redazione
Nmc
Nmc © Antonio Testino

Vincere questo match era fondamentale per continuare a coltivare il sogno delle finali nazionali e continuare la striscia positiva in corso. Avellino, affamata di punti e dalla voglia di regalare la vittoria della speranza sul parquet di casa, è avversario ostico e annovera tra le sue fila giocatori importanti che disputano il campionato di serie A.

La Nmc, reduce da una strabiliante vittoria contro la capolista Monopoli, ha dalla sua parte un clima positivo che domina all’interno dello spogliatoio.

Si comincia con lo starting five, Carnicella-Mascoli-Palacio-Perazzo-Zlatkov. Nonostante l’assenza di Gatta, assente per squalifica, i coratini riescono a prevalere sin dal primo minuto di gara, concreti in fase offensiva e determinati in difesa.

I padroni di casa riescono a tenersi aggrappati solo nei primi minuti di gara, ma già dal 2° quarto coach Gatta impartisce gli ordini e i ragazzi sono bravi a rispettarli e a dimostrare quanto realmente valgono.

Zlatkov domina a rimbalzo, Carnicella imbavaglia Esposito (vero leader degli avellinesi), Palacio impone il ritmo giusto alla gara, Perazzo lotta su ogni pallone, Mascoli manina calda da 3, Marcone (dopo il fermo di 3 settimane) esprime tutta il suo potenziale difensivo e offensivo, Scaringella chiude tutti i varchi in difesa, Pasculli si batte a rimbalzo senza esclusione di colpi, Lasorsa e Di Tommaso che si fanno trovare sempre pronti quando il campo li chiama.

Con un mix così fatto ogni traguardo è possibile. L’Avellino ha tentato di arginare lo strapotere dei nostri ragazzi giocando per buona parte della gara con una difesa a zona, ma i ragazzi della Nmc con intelligenza tattica e circolazione rapida della palla hanno impartito una lezione di “attacco alla zona”, grande merito al coach Gatta che oramai fa girare come un orologio svizzero la squadra.

È ormai un treno in corsa, inarrestabile, che vive al meglio questo momento e che comincia a far paura alle altre contendenti. La tappa prefissata è quella delle finali nazionali, difficili da conquistare ma non impossibili, visti questi ultimi risultati.

«Rimanere con i piedi per terra, restare umili e lavorare con impegno e costanza»: queste le parole del general manager Domenico Gatta. Ora testa alla prossima gara contro il Napoli che si disputerà al Palalosito il 5 febbraio alle 20.

Il tabellino

Avellino: Papa 2, De Meo, Bianco 4, Chirico, Guariglia 2, Sabatino 13,Fucci 8, Bentrand 2, Abbrescia 2, Musto, Cerone, Esposito 26.

Nmc: Perazzo 15, Carnicella 3, Mascoli 12, Palacio 11, Zlatkov 26, Marcone 5, Pasculli 5, Di Tommaso, Lasorsa 2, Scaringella 2.

15-17, 14-20, 17-17, 13-27.

Nmc: Scaringella uscito per 5 falli.

Lascia il tuo commento
commenti