In campo domenica alle 18

Corato-Ostuni, Cicivè: «Il derby si vince col gruppo»

Il derby tra Corato e Ostuni torna al PalaLosito dopo quasi dieci anni. Il pivot: «Squadra tosta con giocatori come Laquintana e Kasongo»

Basket
Corato venerdì 19 gennaio 2018
di La Redazione
Patrisio Cicivè
Patrisio Cicivè © Alessia Altieri

Corato-Ostuni: lo spettacolo è servito. Torna a distanza di quasi dieci anni sulle tavole del PalaLosito, una sfida cult del basket pugliese capace di infiammare gli appassionati di due città che hanno scritto pezzi di storia cestistica della pallacanestro di Puglia. Torna Corato-Ostuni e con lei tutto quello che è celato in questa sfida: ricordi di lotte serrate, di playoff, di rivalità tra tifoserie, di vittorie e sconfitte.

La gara anche questa volta sarà importante e significativa per la classifica. Da una parte Corato vuole proseguire il duello in vetta con Ceglie, dall’altra Ostuni dopo l’inizio balbettante intende ristabilire le gerarchie di classifica e lottare per le posizioni nobili.

Obiettivi simili, morale diverso. Se Corato arriva dal successo roboante di Castellaneta che ha certificato il valore di un gruppo di ferro, Ostuni è reduce dallo stop di mercoledì a Francavilla, che ha complicato e non poco i piani di risalita dei brindisini.

Coach Romano può contare su un roster di assoluta qualità, dove i maggiori pericoli arrivano dalle bocche di fuoco Laquintana-Kasongo. La coppia di esterni giallobù è capace di produrre la bellezza di oltre 50 punti di media a partita e sarà certamente uno dei temi tattici del match. Insidie che arrivano anche dal play Baraschi, ottimo costruttore di gioco, dall’ala forte Schiano e dall’ex neroverde Masciulli. In settimana ha fatto inoltre il suo esordio l’ala Andrea Vignali, che offre una rotazione in più ai brindisini, ancora vigili sul mercato per ingaggiare un pivot.

Settimana tribolata per Coach Verile, che ha dovuto far fronte all’infermeria affollata, ma spera di recuperare tutti gli effettivi in vista del Big Match:

«A Castellaneta è stata una partita difficilissima - dice Andrea Morresi- sul campo più caldo del girone. Noi grazie ad una prova difensiva corale ed una prova offensiva nella quale spiccano le prestazioni di Castoro, Stella e Bagdonavicius, siamo riusciti a portare a casa due punti importantissimi. Adesso arriva la sfida con Ostuni, che abbiamo la fortuna di giocare davanti al nostro pubblico. Loro sono una grande squadra, con individualità importanti come Kasongo e Laquintana. Dovremo riuscire a fare come al solito la nostra partita ed eseguire ciò che ci chiede il coach».

Appuntamento a domenica 21 Gennaio (ore 18) al PalaLosito, per vivere un derby che promette spettacolo.

Lascia il tuo commento
commenti