La nona edizione

"Scoiattoli" e "libellule" in campo per il "Memorial Antonio Gallo"

Il torneo, che quest’anno diventa su scala nazionale, vedrà la partecipazione di ben 12 formazioni provenienti da tutta la Puglia, dalla Basilicata, Abruzzo e Campania

Basket
Corato sabato 13 gennaio 2018
di La Redazione
Minibasket Matteotti
Minibasket Matteotti © n.c.

Quella di domani sarà un’altra domenica dedicata allo sport ed al ricordo. Il Centro Minibasket della Nuova Matteotti Corato, con il patrocinio del Comune di Corato, ha organizzato la nona edizione del Memorial Antonio Gallo.

Il torneo, che quest’anno diventa su scala nazionale, vedrà la partecipazione di ben 12 formazioni provenienti da tutta la Puglia, dalla Basilicata, Abruzzo e Campania. Protagonisti saranno i bambini e bambine nati nel 2009, categoria scoiattoli e libellule. Le squadre che hanno accettato con gioia l’invito della NMC sono: Pol. BK Martina Franca, Pielle Matera, Basket Fasano (Br), Udas Cerignola (Fg), CBA Calimera (Le), Sporting Club Bitonto, Azzurra Lanciano, Molfetta Ballers, Stella Verde San Giovanni Rotondo, Juve Caserta oltre a due formazioni del Minibasket Corato, guidate dagli istruttori Concetta D’Imperio e Francesco Di Tommaso coadiuvati dagli assistenti Valerio Caputo e Dario Di Tommaso.

La manifestazione si svolgerà al PalaLosito dalle 8.45 e terminerà nel pomeriggio alle 17.00 con una pausa di circa due ore in cui tutti i partecipanti consumeranno il pranzo presso il Nicotell Wellness. Seguiranno la premiazione dei bambini ed i saluti finali. Ai partecipanti sarà distribuito un omaggio come ricordo del torneo.

«Obiettivo della giornata sarà, come sempre, la socializzazione tra bambini di diverse città sfruttando il minibasket come eccezionale veicolo per sviluppare un sano spirito sportivo nel rispetto di compagni e avversari. Il tutto, nel ricordo di Antonio Gallo, un giovane e promettente cestista coratino scomparso in un tragico incidente stradale. Antonio – scrivono dalla Nuova Matteotti - era un ragazzo solare, amava il basket che per lui era una ragione di vita, passione e divertimento in cui ha coltivato valori come l’amicizia ed il rispetto del prossimo. Sono questi i veri valori che lo sport deve trasmettere senza pensare al risultato o al solo aspetto agonistico».
Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette