​La 12esima edizione

Minibasket, ottimi numeri per il memorial “Arturo Musto”

Un torneo che ha visto protagonisti più di 150 bambini (60 della nostra famiglia), con squadre provenienti da tutta la regione Puglia

Altri Sport
Corato martedì 13 marzo 2018
di La Redazione
Minibakset, ottimi numeri per il memorial “Arturo Musto”
Minibakset, ottimi numeri per il memorial “Arturo Musto” © Simone De Leo

In giornate come quella di domanica, nelle quali anche il bel tempo la fa da padrona, non sono solo i numeri a contare, ma soprattutto le emozioni vissute dalle squadre, dai familiari super sostenitori e da tutto il movimento cestistico che ci gira attorno.

In questo clima la Nmc si riconferma leader, raccogliendo risultati straordinari, con un torneo che ha visto protagonisti più di 150 bambini (60 della nostra famiglia), con squadre provenienti da tutta la regione Puglia, e con la partecipazione graditissima dell'amica d’adozione Matera. È qualcosa di più rispetto ad un semplice torneo: un palazzetto gremito di gente, punti di ristoro super affollati, una città che vive positivamente queste giornate all’insegna dello sport, questi momenti di aggregazione.

«Il nome di Corato i suoi prodotti tipici riecheggiano ormai in ogni parte della Puglia. Insegnare a saper crescere nella vita tramite lo sport, mezzo che ci accomuna e che può rappresentare uno strumento di vita a partire dalla tenera età – commenta il presidente Grazia Balducci, a conclusione dell’iniziativa - entusiasta nell’osservare risultati della società che cresce sempre più, partendo proprio dai piccoli, linfa vitale della nostra famiglia, fino ad arrivare ai fratelli più grandi dell’U20».

E ancora «un altro motivo di soddisfazione è aver riportato a Corato nel Palazzetto Comunale la legalità e il rispetto delle regole. Così ha aggiunto a quanti erano presenti il presidente, particolarmente soddisfatta, per aver portato avanti una battaglia per il ripristino della legalità, per aver visto il diritto di tutti i Coratini calpestato dall'arroganza e dalla prepotenza per l'esproprio da parte di una società cestistica ed aver riportato una vittoria per il palazzetto Comunale».

«Il feedback - conclude la Balducci - giorno dopo giorno, ci regala sorrisi e stimoli per fare sempre meglio, con l’obiettivo di crescere e portare a termine tutti i nostri obiettivi. Il primo tra questi? Giocare divertendosi. E noi lo stiamo facendo bene. Queste giornate rappresentano anche un motivo di ricordo per chi era appassionato di basket, ma purtroppo non è più con noi. Per non dimenticare un amico vero per la sua simpatia, serenità, altruismo e gioia di vivere, un amico con cui abbiamo condiviso progetti di crescita sportiva».

Lascia il tuo commento
commenti