Si comincerà alle ore 17 con la premiazione e gli encomi ad atleti e dirigenti che si sono distinti sia su territorio pugliese che extraregionale

In città il "Gran galà" del ciclismo pugliese

L’appuntamento, uno dei più solenni dell’anno federale del comitato pugliese della Federazione Ciclistica Italiana, si svolgerà nella sala ricevimenti Astoria Palace sabato 10 febbraio

Altri Sport
Corato mercoledì 07 febbraio 2018
di La Redazione
Giovani ciclisti festa tricolore
Giovani ciclisti festa tricolore © Roberto Ferrante

Esattamente come avveniva negli anni ’80 la festa regionale del ciclismo tornerà a svolgersi in città. Proprio come quando Corato era capitale del ciclismo dilettantistico con le tappe del Giro di Puglia, del Giro d’Italia Dilettanti e della settimana ciclistica pugliese organizzati dal compianto prof. Luciano Tandoi.

L’appuntamento, uno dei più solenni dell’anno federale del comitato pugliese della Federazione Ciclistica Italiana, si svolgerà nella sala ricevimenti Astoria Palace sabato 10 febbraio, con la collaborazione logistica del Team Eurobike Corato. Si comincerà alle ore 17 con la premiazione e gli encomi ad atleti e dirigenti che si sono distinti sia su territorio pugliese che extraregionale, un elenco molto lungo che parte dai campioni italiani per giungere a quelli regionali, di ogni specialità, senza dimenticare le benemerenze al merito sportivo per le lunghe carriere al servizio del ciclismo.

Tra i premiati, ovviamente, tutti i cavalli di razza dell’ippodromo delle Capannelle, i freschi campioni italiani di ciclocross. Nel ricco elenco svettano i nomi di Maurizio Luigi Carrer (Team Eurobike Corato – cicloamatori over 45 anni), ma soprattutto di Anthony Montrone (Andria Bike – esordienti 13 anni) e di Ettore Loconsolo (team Eurobike Corato – allievi 15 anni) i tricolori che la Puglia potrà vantare per tutto il 2018. Senza dimenticarci dello straordinario contributo dei fratelli Carrer, Ivan e Vittorio, altri due missili in rampa di lancio, o delle saette della cronometro Udo Corrado e Antonio Centonze (tricolori di specialità).

Tra gli ospiti d’eccezione il due volte campione del mondo di ciclocross (1979-1986) Vito Di Tano, originario di Pezze di Greco (Fasano) e oggi dirigente del più prestigioso team ciclocrossistico italiano, la Guerciotti-Selle Italia-Élite. In attesa di conferma la presenza del presidente nazionale Renato Di Rocco (o in alternativa della sua vice Daniela Isetti), mentre gli onori di casa saranno fatti da Oronzo Simeone, presidente del comitato regionale, Lorenzo Spinelli, presidente del comitato provinciale Bari-Bat e dal coratino Mimmo Del Vecchio, vicepresidente di quest’ultimo promnotore e della festa nella città della quattro torri. Per l'amministrazione comunale di corato ci saranno il sindaco Massimo Mazzilli e l'assessore allo sport, ex ciclista negli anni '90, Gaetano Nesta.

A seguire, prima della cena conviviale, avverrà la presentazione a stampa e sponsor dell’ambiziosa attività prevista nel 2018 dai più prestigiosi team pugliesi e lucani, il Team Pro.Gi.T tra gli juniores e gli under 23, il sodalizio Eurobike-Ludobike per gli esordienti e gli allievi, il Pedale Elettrico per i cicloamatori. Infine spazio alla presentazione del circuito in mountainbike Iron Bike 2018, giunto quest’anno alla 5^ edizione.

I primi passi del team Pro.Gi.T: la “scommessa” degli under 23 pugliesi parte da Corato
Parte dalla serenità dell’oasi di Nazareth e dalle severe pietre della Murgia coratina una nuova avventura del ciclismo pugliese, che vede protagonisti anche una nutrita rappresentanza di coratini tra gli atleti, i dirigenti e i tecnici.

La formazione Juniores e Under 23 del Pro.Gi.T. Cycling Team (società creata dall’ex Team Vittoria), che dal 2 al 7 gennaio ha effettuato il ritiro pre-stagionale presso la fondazione Oasi di Nazareth a Corato e che sabato 10 febbraio sarà ufficialmente presentata alla stampa, agli sponsor e agli appassionati. 20 i ragazzi tesserati, 15 juniores (17-18 anni) e 5 Under 23, guidati dal direttore sportivo Giovanni Chierico, uomo di ventennale esperienza ciclistica la cui passione gli è stata tramandata nel sangue dal padre, fondatore del team Vittoria.

Il team Pro.Gi.T. è un progetto ambizioso, che nasce dalla precedente collaborazione con il Bike Team San Severo e Team Stipa (dei quali molti sono gli atleti confermati) e diverse nuove acquisizioni provenienti da Vini Fantini Penisola Sorrentina Nibali Messina e RSM. L’idea, però, parte da lontano, da ben otto anni e sabato 10 sarà proprio il DS Giovanni Chierico a spiegare il radicato proposito del team Pro.Gi.T nel seguire i ragazzi, in un ininterrotto fil rouge, dalle categorie giovanili al professionismo.

Iron Bike 2018
Come un’azienda dinamica che sia capace di cogliere i segni dei tempi, adattando la produzione, così il circuito dell’Iron Bike, fonte produttiva di turismo e cultura dello sport e del territorio con mente e logistica tutta coratina, si rinnova, presentandosi agli amanti della mountain bike e del ciclismo in fuoristrada con tante novità per la stagione 2018.

Dopo aver sondato il terreno tra i partecipanti delle precedenti quattro edizioni, il gruppo di lavoro, coordinato da Maurizio Carrer del team Eurobike di Corato ha proposto una nuova formula, non più strutturata su due percorsi agonistici, ma concentrando le forze su un tracciato unico, con un anello più corto, non competitivo, destinato ai soli cicloturisti non tesserati. Solo due gare, le più storiche, faranno eccezione, proponendo la classica divisione in Mediofondo Point To Point (max. 55 km di gara) e Marathon (over 60 km, il cui punteggio varrà doppio).

Confermato il numero delle tappe, 10, con il consueto rimescolamento delle carte. Il circus saluta le new entry di Alberobello (che è anche la gara di apertura, organizzata dalla ASD Spes), così come la prestigiosa e storica Marathon della Foresta Mercadante (cassano Murge, organizzata dalla Biking team Cassano), che ha abbandonato il circuito dei Parchi Naturali per approdare al sodalizio dell’Iron Bike. Esce, per quest’anno, la tappa leccese di Porto Selvaggio, la cui organizzazione nel 2017 non è stata ritenuta all’altezza degli standard. Si comincerà il 25 febbraio e si concluderà il 14 ottobre, giusto in tempo per dedicarsi al ciclocross 2018.

Tutti i dettagli sulle singole tappe, le novità e il regolamento saranno svelati durante l’evento di sabato 10 febbraio a Corato, contemporaneamente al primo click del sito web ufficiale www.ironbikepuglia.it.

I cicloamatori della saetta blu: vernissage dell’Asd Pedale Elettrico
L'Asd Pedale Elettrico nasce dal desiderio del materano Tommaso Elettrico, atleta granfondistico di spessore, vincitore tra l’altro di 60 gare in carriera e della prestigiosa Maratona Dles Dolomites, di fondare una squadra al servizio di chiunque voglia avvicinarsi al magnifico mondo delle due ruote. La figura del presidente è affidata al santeramano Bartolo Lucarelli. «Questa società – spiega Elettrico - ha il ruolo di riunire tutti gli appassionati della bici con l'ambizione di diventare un punto fermo nel panorama amatoriale italiano, con prospettive di costante e instancabile crescita».

Il nome deriva dal cognome del fondatore, il logo invece ha l'intento di rappresentare l'energia di questo team, la saetta come simbolo dell'"elettricità" che spinge ogni appassionato a sacrificare tempo ed energie per questo sport meraviglioso che è il ciclismo. La corona, interpretabile anche come pedivella, è un evidente riferimento "principe", il soprannome di Elettrico nel mondo amatoriale. Il blu elettrico invece i colori della città di Matera, capitale europea della cultura, appunto sede della società.

Ha preso definitivamente forma la rosa per il 2018: la squadra corse è composta di 10 elementi, 7 uomini e 3 donne. Vestiranno la divisa bianco-blu Rosa Di Nunno, Rosa Colasuonno, Cinzia TarantinI, Bartolo Lucarelli, Marco Larossa, Giuseppe Navedoro, Alex La Mantia, Romolo Gentile, Valerio Garofalo, mentre completeranno l’organico altri 11 elementi: Luigi Terlizzi, Antonino Pedrini, Pietro Volpe, Luigi Boccia, Angelo Petruzzi, Valentino Tundisi, Alessandro Masiello, Fabio Masiello, Rocco Elettrico, Nicola Fabrizio Carlucci e Antonio Carnicella.

Il Pedale Elettrico è in grado di segnare sul calendario già una gara ufficiale: organizzerà infatti la seconda edizione del Trofeo Colline Materane, apertura di stagione prevista per domenica 18 febbraio presso il santuario di Picciano.

Lascia il tuo commento
commenti