​Nel primo tempo gli uomini di Mister Di Ruvo hanno mostrato organizzazione difensiva e disciplina, determinati a non ripetere la prova deludente della precedente trasferta

Rugby Corato, a Potenza la quarta sconfitta in sei gare

Durante la partita la squadra c’è e mostra applicazione giocando al massimo delle proprie possibilità

Altri Sport
Corato mercoledì 06 dicembre 2017
di La Redazione
Rugby, a Potenza la quarta sconfitta in sei gare
Rugby, a Potenza la quarta sconfitta in sei gare © n.c.

Questa domenica il Rugby Corato ha giocato a Potenza la gara valida per la sesta giornata di andata del campionato di Serie C – Poule 2 “Puglia–Basilicata–Calabria”.

Il Corato è sceso in campo al cospetto del Cus Potenza, squadra capolista e a punteggio pieno, sul campo di Macchia Romana condizionato dalla pioggia incessante e dalla temperatura rigida, insomma clima e partita da rugby vero.

Nel primo tempo gli uomini di Mister Di Ruvo hanno mostrato organizzazione difensiva e disciplina, determinati a non ripetere la prova deludente della precedente trasferta. Nella prima metà di gara i biancoverdi hanno respinto gli attacchi dei padroni di casa cacciando l’ovale a terra sui punti di incontro e, successivamente, hanno cercato di risalire il campo con calci tattici di spostamento ad opera di capitan Cataldo Piccolomo.

Al minuto 15 il centro coratino Roberto Strippoli ha intercettato l’ovale trasmesso dalla apertura potentina, col campo davanti a se il pallone viscido è sfuggito dalle mani del numero 12 biancoverde per l’in-avanti che ha vanificato la ghiotta occasione per il Corato.

Il punteggio è rimasto inchiodato sullo 0-0 sino alla mezzora quando il pilone potentino Giuseppe Esposito ha finalizzato la pressione del pack lucano per il parziale di 5 a 0.

I coratini hanno reagito allo svantaggio portandosi nella meta campo ospite e guadagnando un calcio di punizione con cui accorciare le distanze, il mediano Marchese non ha centrato i pali. Si è andati al riposo sul 5-0 in favore dei lucani.

I primi dieci minuti della ripresa hanno ricalcato l’andamento della prima frazione con una partita spezzettata e caratterizzata da numerosi in-avanti e falli da ambo le parti.

Su una ruck coratina i giocatori di mischia biancoverdi sono stati lenti a riposizionarsi subendo la perdita dell’ovale per la seconda meta lucana, l’ingenuità è costata il 12-0, punteggio con cui i padroni di casa sono andati sopra il break.

Mister Lorenzo di Ruvo è corso ai ripari sostituendo il mediano di mischia Gianluigi Mazzilli con Claudio Bucci e, spostando Giuseppe Farucci in mediana. La sostituzione non ha modificato il canovaccio della gara: i lucani premevano per marcare le mete necessarie al punto di bonus e il Corato difendeva con ordine.

A metà ripresa il pacchetto di mischia coratino ha contrastato una maul avversaria nei pressi della propria linea di meta guadagnando un fallo degli avversari e sventando il pericolo.

Il Corato riaffaciatosi nella meta campo avversaria ha avuto l’occasione di calciare tra i pali ma, essendo sotto nel punteggio, Piccolomo ha optato per la rimessa laterale puntando alla meta che avrebbe potuto riaprire il punteggio. L’occasione sfumava e il punteggio restava sul 12-0 sino a cinque minuti dalla fine.

Al 75’ i lucani continuavano ad attaccare alla ricerca della terza meta, dopo un fallo coratino sulla linea dei 10 metri, giocavano il vantaggio dato dall’arbitro. Un placcaggio dell’ala coratina Luigi Vitale sventava l’occasione fermando l’ala avversaria lanciata a meta e portandola in fallo laterale. L’arbitro tornava sul vantaggio per il precedente fallo coratino, dalla successiva azione arrivava la terza meta potentina per il 17-0.

Nel terzo minuto di recupero su un calcio del mediano di apertura potentino che scavalcava la linea di difesa biancoverde, i coratini hanno commesso la seconda ingenuità di giornata non ricalciando il pallone in fallo laterale, scelta che avrebbe sancito la fine della gara. I pallone è stato recuperato dai potentini che hanno marcato la quarta meta per il 22-0 finale.

Seppur usciti dal campo con la quarta sconfitta in sei gare, ancora una volta il Corato è rimasto in partita sino al termine, come avvenuto in tutte le gare di quest’anno ad eccezione della pesante sconfitta in terra calabrese. Durante la partita la squadra c’è e mostra applicazione giocando al massimo delle proprie possibilità.

Permangono punti di intervento dove continuare a lavorare per riuscire a dare alla squadra una migliore organizzazione.

Ora il campionato si fermerà nuovamente per un turno. Appuntamento domenica 17 dicembre sempre in trasferta per il match che vedrà il Corato affrontare il Kheiron Academy di Villa Castelli.

Formazione Rugby Corato: 1. Michele Lamura, 2. Vito Conca (vice capitano), 3. Michele Strippoli, 4. Claudio Strippoli, 5. Paolo Marchese, 6. Luciano Petrone, 7. Francesco Ventrella, 8. Aldo Pisicchio, 9. Gianluigi Mazzilli (16. Claudio Bucci), 10. Edoardo Marchese, 11. Giuseppe Farucci, 12. Strippoli Roberto, 13. Cataldo Piccolomo (Capitano), 14. Luigi Vitale, 15. Domenico Miscioscia (17. Arresta Fabio). Allenatore: Lorenzo Di Ruvo
Ammoniti: Giuseppe Farucci, Luigi Vitale.
Piazzola: 0/2 E. Edo Marchese

Risultati e classifica dopo la sesta giornata:
CUS Potenza Rugby – Rugby Corato: 22-0 (4-0)
Panthers Rugby Modugno – Cus Cosenza: 0-84 (0-14)
Amatori Rugby Taranto – Rugby Bitonto: 24-10 (4-2)
Draghi BAT – ASD Foggia Rugby: 3-21 (0-3)
Riposa Kheiron Francavilla

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette