Gara giocata a Trani

Rugby, Corato perde contro Foggia

La partita è terminata con la vittoria degli ospiti per 21-6 frutto delle tre mete marcate a fronte delle due punizioni messe a segno dai biancoverdi coratini

Altri Sport
Corato martedì 21 novembre 2017
di La Redazione
Rugby, Corato perde contro Foggia
Rugby, Corato perde contro Foggia © Rugby Corato

Dopo la sosta dei campionati per le partite della nazionale questa domenica si è disputata Corato-Foggia valida per la quinta giornata del campionato Seniores "Puglia-Basilicata-Calabria".

«La partita “casalinga” del Rugby Corato si è giocata a Trani sul campo della Polisportiva Ponte Lama» commenta la società. «Come scoperto recentemente, a Corato gli sportivi non hanno pari dignità ed eguali diritti. Riscontrata la totale assenza di interventi e opinioni contrarie alla situazione determinatasi, per i biancoverdi coratini l’attività sportiva prosegue forzatamente lontano da Corato».

La partita è terminata con la vittoria degli ospiti per 21-6 frutto delle tre mete marcate a fronte delle due punizioni messe a segno dai biancoverdi coratini. I biancoverdi sono entrati in campo con Farucci all’ala in un triangolo allargato con Miscioscia e Pisicchio e, Arresta in terza linea all’esordio da titolare.

Sin dai minuti iniziali la partita si è segnalata per il buon ritmo, alla organizzazione di squadra degli ospiti il Corato ha cercato di opporre una salita difensiva disciplinata.

Gli ospiti si sono portati in vantaggio a metà primo tempo con una meta marcata dal pacchetto di mischia dopo una maul. I coratini hanno reagito allo svantaggio e si sono portati nella metà avversaria. Dopo un fallo ospite capitan Piccolomo decideva di non indicare i pali optando per un calcio in rimessa laterale. Alla ricerca della meta del pareggio il pacchetto di mischia biancoverde peccava di cinismo, sia nella successiva touch, sia nella mischia ordinata a ridosso della linea di meta ospite.

Si è andati al riposo sullo 0-7 in favore degli ospiti, più lucidi nel marcare punti quando giunti nella area dei 22 avversaria.

Nel secondo tempo il Corato è rientrato in campo alla ricerca della meta del pareggio. La seconda frazione di gara è stata contraddistinta dall’alternarsi del possesso e del territorio. Il gioco al piede ospite trovava la risposta del triangolo allargato coratino. L’allenatore Lorenzo Di Ruvo inseriva forze fresche con gli ingressi di Caldarola, Arsale e Petrone, gli attacchi dei padroni di casa si confrontavano con la solida linea difensiva ospite.

Dopo un fallo ospite, a differenza del primo tempo, il capitano coratino indicava i pali e il mediano di apertura Edoardo Marchese accorciava le distanze sul 3-7. Scelta analoga dopo qualche minuto con Marchese che portava i suoi sul 6-7.

Dopo un secondo tempo in cui la squadra ha dispiegato il massimo sforzo, a dieci minuti dal termine il Corato era in partita col punteggio in bilico. L’equilibrio è stato rotto dal pacchetto di mischia ospite capace di marcare due mete negli ultimi minuti e chiudere la contesa.

Per il Corato una partita giocata a viso aperto al cospetto di un avversario ben allenato e preparato atleticamente. L’allenatore Di Ruvo avrà due settimane per preparare la prossima partita in terra lucana al cospetto della capolista Potenza. Per il Corato le partite con Foggia e Cosenza hanno mostrato quanto ci sia da migliorare, sia in termini di organizzazione di squadra sia in nelle fasi di conquista.

Formazione Rugby Corato

1. Mascoli, 2. Vito Conca (vice capitano), 3. Michele Lamura, 4. Michele Strippoli, 5. Francesco Campanale, 6. Arresta (16. Fabrizio Caldarola), 7. Francesco Ventrella, 8. Claudio Strippoli (17. Francesco Arsale), 9. Gianluigi Mazzilli, 10. Edo Marchese, 11. Aldo Pisicchio (19. Luciano Petrone), 12. Cataldo Piccolomo (Capitano), 13. Strippoli R.F., 14. Farucci (18. Luigi Vitale), 15. Domenico Miscioscia, (20. Curtatone) (21. Massimiliano Lasorsa) (22. Alessandro Alex Caputi)

Allenatore : Lorenzo Di Ruvo

Piazzola: E. Marchese 2/3. Ammonizione: Ventrella

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette