​I profumi della primavera incontrano il mare

Buon appetito!

Signor Jacopo Il palato di Jacopo
Corato - lunedì 26 giugno 2017
​I profumi della primavera incontrano il mare
​I profumi della primavera incontrano il mare © n.c.

Dosi per 4 persone:

- 300 gr di Pennoni Granoro Dedicato
- 800 gr di canocchie
- 200 gr di favette fresche sgusciate
- 4 scalogni
- limone biologico
- olio
- aglio
- pepe

Difficoltà: media

Tempo: 40 minuti

Costo stimato degli ingredienti: 12 euro circa

Tagliate finemente 3 scalogni e poneteli in una padella con le favette e un filo d’olio. Coprite appena con acqua, salate e lasciate cuocere all’incirca per 10 minuti. Il tempo di cottura dipende dalle dimensioni delle favette, quindi assaggiate e ricordate che le favette devono rimanere leggermente croccanti. La loro cottura si completerà con le canocchie.

Tagliate finemente lo scalogno rimasto e mettetelo in padella con un filo d’olio e uno spicchio d’aglio in camicia leggermente schiacciato. Mantenete il fuoco basso per stufare lo scalogno. Aggiungete le canocchie, sale e pepe macinato fresco. Alzate la fiamma, attendete il bollore e sfumate con vino bianco secco. Coprite e lasciate cuocere per 5 minuti a fuoco alto.

Cuocete i Pennoni Granoro fino a metà cottura (5-6 minuti) in abbondante acqua salata.

Nel frattempo mescolate le due preparazioni e portate ad ebollizione. Aggiungete i pennoni e continuate la cottura regolando il liquido con l’aggiunta dell’acqua di cottura della pasta.

A fine cottura, fuori dal fuoco, grattugiate la buccia di limone (rigorosamente bio), evitando la parte bianca dal gusto amarognolo.

I più esperti potranno cimentarsi nella preparazione di una bisque di cannocchie, che permetterà di esaltare il gusto della preparazione.

Buon appetito!

Altri articoli
Gli articoli più letti