Creatività e fantasia: la merenda è servita!

Le attività manuali e il gioco diventano veicoli per il riconoscimento delle emozioni e lo sviluppo di esse

Corato - domenica 01 maggio 2016
©

Questo mese parliamo di “piccoli eventi creativi”… i nostri laboratori per bambini. Si tratta di attività ludiche legate allo sviluppo della manualità e della creatività dei bambini dai quattro anni in su. Forti della nostra esperienza di mamma (Liliana) e di zia (Niclanna) e della nostra abilità manuale a trasformare qualunque materiale di scarto in un piccolo pezzo da collezione, abbiamo lanciato queste iniziative.

Gli appuntamenti creativi che abbiamo organizzato, in diversi contesti e di vario genere, sono fondati su tecniche decorative differenti, partendo però in tutti i casi dallo stesso presupposto: quello del riciclo creativo dei materiali di scarto.

In alcuni casi, come nel laboratorio di origami e in quello di erboristeria organizzati all’interno di eventi aziendali con partecipazione dei dipendenti e dei propri figli, ci siamo avvalse di valide figure professionali che hanno insegnato ai piccoli ospiti tanti preziosi segreti. Quali? Per esempio come piegare sapientemente un “vecchio” foglio di carta affinché spiccasse il volo sotto forma di airone, o come riconoscere le piante aromatiche durante una passeggiata in campagna.

In altre occasioni, attraverso i nostri progetti svolti presso le scuole, siamo state noi in prima persona a condurre i laboratori introducendo i nostri piccoli amici al magico mondo del riciclo. Di solito partiamo dallo spiegare come riconoscere i diversi materiali e cosa questi possano diventare utilizzando la giusta dose di fantasia.

I vecchi giornali servono per delle originalissime pignatte, le bottigliette si decorano e si etichettano secondo una grafica super personalizzata e diventano flaconcini per le mamme, i tappi di plastica, i vecchi bottoni e i fili di lana contribuiscono a creare quadretti polimaterici da appendere dove si preferisce. Non c’è soddisfazione più grande che vedere il sorriso e lo stupore dei bambini di fronte a queste piccole magie!

L’ultimo progetto a cui stiamo lavorando e del quale siamo felici di parlarvi in questa occasione si chiama “Di emozione in emozione”. Si tratta di un ciclo di laboratori esperienziali che stiamo organizzando al fianco della psicologa Emma Quinto. In questa tipologia di laboratorio le attività manuali e il gioco diventano veicoli per il riconoscimento delle emozioni e lo sviluppo di esse.

I laboratori sono incentrati sull'empatia e contribuiscono, nell’età dello sviluppo, a riconoscere e individuare quelle emozioni che successivamente verranno utilizzate per entrare in empatia con gli altri e per comprendere appieno lo stato d'animo dei bambini, riconoscere sé stessi e utilizzare al meglio le proprie capacità.

Saranno sei incontri a frequenza settimanale durante i quali saranno proposte attività di gruppo per stimolare il confronto, la discussione e la successiva attribuzione di significato dei sentimenti. Per saperne di più a riguardo non esitate a contattarci! Intanto vi diamo appuntamento al prossimo mese e vi salutiamo con queste belle parole di Charles Baudelaire: “Non disprezzare la sensibilità di nessuno. La sensibilità di ciascuno è la sua genialità”.


Contatti

www.weapulia.com
info@weapulia.com
Liliana +39 3298487657
Niclanna+39 3932860274
Piazza Buonarroti, 17 Corato (Ba)

Altri articoli
Gli articoli più letti