U fatte de Zanghètte

Il cambiare strada in qualsiasi campo, presenta delle incognite. Conviene prima informarsi bene, in modo da evitare, nel limite del possibile, cattive sorprese

Mimmo Mazzilli Citte citte ’mmezze alla chjazze
Corato - venerdì 10 ottobre 2014
©

Il cambiare strada in qualsiasi campo, presenta delle incognite. Conviene prima informarsi bene, in modo da evitare, nel limite del possibile, cattive sorprese.

U fatte de Zanghètte
(Sè ce lasse, nan sé cè acchje).

Cusse è u fatte de Zanghètte
ca annatò inde à l’acque du rebenètte.

Pe farse ’nziste ’nnanze a re cumbagne
disse ’na sorte d iastàime:
“Nan pigghje pavure
de la lègge de la nature”.

’Na bella dì du màise d’abbrile
vedì chine d’acque nu varrile,
decì: “Mo lasse l’acque du mare
ca pe miche è devendate amare”.

Doppe ca u disse a chjù d’une
sparescì a la ’nzecherdune.

Quanne nesc-sciune la tenàie a mende
penzò ca avàje arrevate u memende.

Se ne scì re larghe,
pendeddò a ’na seddanghe,
tutte a ’na volte pigghjò la volate,
zembò, arrevò ne picche frecate,
tanne subbete se repegghjò
inde o varrile annatò,
’nzicchete e ’nzacchete se fermò,
prnne, prenne, o funne arrevò,
alzò re d’òcchjere la cummare:
“Quande èrre belle l’acque du mare”.

Assè tarde arrevò a capì
c’ avàje fatte ’na fessarì.


La storia di comare Sogliola

Questa di comare Sogliola è la storia / che nell’acqua dolce se ne andò in gloria. / Per farsi bella di fronte alla compagnia / disse una grossa fesseria: / “Non ho paura / di sfidar la natura”.

Un bel giorno di aprile / vide d’acqua pieno un barile, / disse: “Ora lascio l’acqua del mar / che per me è divenuta amar”.
In giro lo andò a dire / ed improvvisamente decise di sparire. / Quando si sentì inosservata / pensò che l’ora fosse arrivata.

Si allontanò dalla confusione / si mise in posizione, / di scatto prese la volata / saltò, arrivò un po’ fregata, / subito si rianimò / e nell’acqua dolce nuotò, / all’improvviso si fermò, / lentamente al fondo arrivò, / alzò gli occhi la comare: / “Quand’era bella l’acqua del mare.”

Troppo tardi si rese conto / che se ne andava all’altro mondo.

Altri articoli
Gli articoli più letti