Non sono solo canzonette!

«Aveva sentito nell’aria qualcosa di strano, a tratti aveva percepito persino un fastidioso silenzio. Rincasò scrollandosi le spalle quasi avesse voluto, con quel gesto, allontanare ogni fugace pensiero.»

Patrizia De Leonardis Il compagno di viaggio
Corato - venerdì 23 marzo 2007
Non sono solo canzonette!
Non sono solo canzonette! © n.c.

«Aveva sentito nell’aria qualcosa di strano, a tratti aveva percepito persino un fastidioso silenzio. Rincasò scrollandosi le spalle quasi avesse voluto, con quel gesto, allontanare ogni fugace pensiero.

Girò la chiave nella toppa, con la mano destra cercò l’interruttore della luce e così quella “sua” stanza si illuminò. Lo stava aspettando, la vecchia poltrona dal tessuto quasi sgranato era pronta a cullarlo, la vecchia lampada, da sempre compagna dei libri, era pronta anch’essa con la sua luce calda e amorevole come quella che copre gli abbracci degli amanti , e quel tavolino, silenziosamente, gli stava porgendo “quei” libri , libri cercati e amati.

Vide la copertina e capì di cosa sapeva quell’aria strana. Sorrise. Gli spiacque che quel sorriso non poteva condividerlo con qualcuno, vecchi ricordi tornavano alla mente, un passato doloroso e difficile, un tempo lontano... tanto lontano...

Si sedette, tutta la stanchezza della giornata quella vecchia poltrona l’aveva assorbita di colpo, quel duro lavoro con i ragazzi cosiddetti “difficili” era stato incredibilmente bello quel giorno, sapeva che li stava aiutando e sapeva anche che avrebbe fatto qualsiasi cosa per loro, sapeva che i sorrisi, che quel giorno aveva ricevuto, erano pieni d’amore...

Prese il libro dal tavolino lo tenne tra le mani quasi volesse ascoltarne il respiro, guardò verso la finestra la luce del sole ormai non c’era più e la sera stava diventando sempre più fredda, qualche piccolo fiocco di neve stava scendendo, sentì un tuffo nel suo cuore e si disse che qualcosa era veramente cambiato...»

P.D.

Che sta succedendo in questo Paese? Non sono più solo canzonette?

Ti regalerò una rosa” di Simone Cristicchi vince il Festival di Sanremo 2007 e “Centro di Igiene mentale Un cantastorie tra i matti” di Simone Cristicchi edito da Mondadori è uno dei libri più acquistati ad Anima Mundi .

Possibile che parlar e cantar di matti possa interessare tante persone?

Possibile che della malattia mentale si possa parlare canticchiando un ritornello?

Possibile che non si viva più nel silenzio?

Possibile che non ci si nasconde più?

Possibile che non ci si vergogna più?

Cristicchi racconta personaggi veri e forse anche qualcuno immaginato, ma non importa se è immaginato perché, come dico sempre, ognuno prende dal suo “compagno di viaggio” quello di cui ha bisogno, e “uscire fuori” , conoscere, capire, sapere come si può aiutare un conoscente, un familiare, un amico caro è un regalo che facciamo a noi e a chi ci sta vicino. Forse è finito il tempo in cui si fa finta di niente, anzi dovremmo imparare da chi da voce a silenzi che sono stati troppo lunghi e pieni di ipocrisie...

Non si può, infatti, rimanere indifferenti quando si legge del Signor Stalin che con una tessera telefonica da il benvenuto nel clan a chi incontra nei corridoi della struttura che lo ospita , di Alice che crede di essere immensa e che vive con il pensiero fisso del tempo, di Pendolino che dondola dalla mattina alla sera vicino a una pianta e che scrive ogni giorno alla sua Margherita, del custode del museo che ha voluto proteggere la sua Venere in un modo tutto suo.

Il libro contiene anche bellissime lettere, struggenti e appassionate scritte e mai recapitate dai pazienti del Manicomio San Girolamo datate 1889 fino al 1974.
Cristicchi suggerisce di leggerle ad alta voce perchè in questo modo si compirà un atto di giustizia verso coloro cui sono state negate.

I coratini, in questi ultimi giorni, hanno scelto anche:

  • “Ad un passo dal sogno” di Chicco Sfondrini e Luca Zanforlin edito da Mondadori con cinque edizioni in un mese
  • “Perchè non possiamo essere cristiani e meno che mai cattolici” di Piergiorgio Odifreddi edito da Longanesi
  • “10 + Il mio mondo in un pallone” di Alessandro Del Piero edito da Mondadori
  • “Le pecore e il pastore” di Camilleri edito da Sellerio
  • “Io sono di legno” di Giulia Carcasi edito da Feltrinelli
  • “Non dire notte” di Amos Oz edito da Feltrinelli
  • “L’innocenza” di Tracy Chevalier edito da Neri Pozza

Alla prossima.... ma prima di lasciarvi...

Ho conosciuto in te le meraviglie
meraviglie d’amore sì scoperte
che parevano a me delle conchiglie
ove adoravo il mare e le deserte
spiagge corrive e lì dentro l’amore
mi sono persa come alla bufera
sempre tenendo fermo questo cuore
che (ben sapevo) amava una chimera
Alda Merini

Altri articoli
Gli articoli più letti