Ma Corato... legge?

Non è facile descrivere il profilo del coratino lettore per me, perchè ho conosciuto un coratino lontano dalle classifiche, lontano dai gusti conclamati, lontano dalle mode, ma molto, molto, molto curioso.

Patrizia De Leonardis Il compagno di viaggio
Corato - venerdì 03 novembre 2006
Ma Corato... legge?
Ma Corato... legge? © n.c.
Non è facile descrivere il profilo del coratino lettore per me, perchè ho conosciuto un coratino lontano dalle classifiche, lontano dai gusti conclamati, lontano dalle mode, ma molto, molto, molto curioso.

Intendiamoci non è difficile stilare una classifica di vendita, al primo posto troveremmo sicuramente “Gomorra” del coraggioso Saviano seguito dal “nostro” Carofiglio con “Ragionevoli dubbi” e dal “Cacciatore di aquiloni” di Hossein, e poi avere Augias con “Inchiesta su Gesù” e Isabelle Allende con “Ines dell’anima mia”, e ancora altri tutti molto belli, ma quello che mi affascina è che molte persone aldilà delle mode vogliono essere consigliate, hanno un bisogno in quel momento che può essere quello di voler ridere, di voler anche, perchè no, piangere, o di vivere una struggente storia d’amore, oppure vogliono capire un fenomeno sociale, un comportamento, si fanno delle domande e non sapendosi dare delle risposte le cercano tra le pagine di un libro, oppure vogliono semplicemente al buio e di nascosto vestire i panni di qualcun altro come per esempio il capitano di una nave, un soldato in guerra, o un’eroina del passato.

I coratini lettori arrivano ad “Anima Mundi” con piccoli ritagli di giornali come fossero reliquie, altri, per esempio, hanno appena sentito magari in televisione o alla radio, una recensione, ma non sono riusciti in tempo a vedere la copertina o non ricordano né il titolo, né l’autore, ma ne ricordano la storia e allora insieme cominciamo a cercare. Da qualche giorno in libreria un libro, in particolare, ha attirato l’attenzione di alcuni lettori.

A volte accadono quasi inspiegabilmente alcuni fenomeni: non particolarmente pubblicizzato, anzi, neanche in vetrina e su un tavolo quasi nascosto questo libro è cercato. (Personalmente credo che il passaparola abbia un ruolo determinante)

Si tratta de “Il silenzio di Cleaver” di Tim Parks ediz. Il Saggiatore € 16,00. E’ la storia di un giornalista che, al culmine della sua carriera decide di abbandonare tutto, di fuggire da tutti, moglie e figli compresi, e andare in un luogo che lo isoli mentalmente e fisicamente e così parte. Spegnerà i suoi due cellulari e scoprirà che...

Non sarà che il coratino si identifica nel personaggio?
Altri articoli
Gli articoli più letti