Le segnalazioni dei lettori tramite Whatsapp al numero 389 217 01 80

Fiori rubati dalle tombe del cimitero. Due lettori: «incredulità e rabbia»

«Con che forza riuscite a rivenderli o a metterli su altre tombe» chiedono rivolgendosi ai ladri

Whatsapp
Corato sabato 14 ottobre 2017
di La Redazione
Uno dei portafiori cui sono stati rubati i fiori
Uno dei portafiori cui sono stati rubati i fiori © CoratoLive.it

«Non puoi ritornare al cimitero dopo 48 ore e trovare il portafiori della tua mamma così... vuoto, spoglio e ti senti il cuore che ti si stritola per incredulità, rabbia. Tanti sentimenti ed emozioni si accavallano».

È assolutamente comprensibile lo stato d'animo del lettore che ha scritto alla nostra redazione tramite Whatsapp al numero 389 217 01 80 per segnalare il furto di fiori presso la tomba della propria madre.

«Ci vado a giorni alterni e i fiori erano tutti boccioli e freschissimi - aggiunge il lettore - e non è giusto. Discorso già fatto molte volte, ma non so dove si va a prendere il "coraggio" per profanare un luogo sacro e le tombe dei propri cari».

A queste lamentele si aggiungono quelle di un altro lettore al quale purtroppo nelle stesse ore è capitata la medesima "disavventura".

«Definire uomini, questi essere immondi, irrispettosi è impossibile ma lasciate che ognuno vada sulla tomba dei suoi cari e possa trovare pace senza che i sentimenti di rabbia prendano il sopravvento» scrive.

«Abbiate pietà anche perché rivenderli o metterli su altre tombe con che forza riuscite a farlo? Superficiali e privi di emozioni e lasciate invece che vi dia emozione solo il dio denaro che oggi regna sovrano su tutto. Ahimè che desolazione».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mazzilli Graziana ha scritto il 15 ottobre 2017 alle 07:12 :

    Non solo fiori compri la scopa sparisce compri un altro porta fiore perche quello di prima e spartito. Chiediamo più controllo visto che nemmeno i morti possono stare in pace Rispondi a Mazzilli Graziana

Le più commentate
Le più lette