​Alle 21 si aprirà il sipario rosso, porta ore 20.30

“Lacci”, Silvio Orlando al Comunale con le storie di famiglia

La storia – tratta dall’omonimo romanzo di Domenico Starnone - ripercorre le attese, le sconfitte, i ripensamenti interni ad un amore e alle sue conseguenze, e porta già nei nomi una promessa di rovina

Spettacolo
Corato martedì 09 gennaio 2018
di La Redazione
Silvio Orlando
Silvio Orlando © Nevio Vitali

Venerdì prossimo, 12 gennaio, al Comunale arriva Silvio Orlando. Alle 21 il sipario rosso si aprirà su “Lacci”, uno spettacolo allestito all’interno del cartellone ufficiale proposta dal Comune di Corato e dal Teatro Pubblico Pugliese.

Tratto dall’omonimo romanzo di Domenico Starnone, “Lacci” è uno spettacolo realizzato con le scene Roberto Crea, i costumi di Silvia Polidori, le musiche di Stefano Mainetti, le luci di Gaetano La Mela. Sul palcoscenico Pier Giorgio Bellocchio, Roberto Nobile, Maria Laura Rondanini, Vanessa Scalera, Matteo Lucchini. Firma la regia Armando Pugliese.

Dopo il grande successo de “La scuola”, riportato in scena a un trentennio dall’esordio, Silvio Orlando con il nuovo spettacolo “Lacci” ritorna alla scrittura di Domenico Starnone e penetra da un’altra porta le crepe e le fragilità del mondo in cui viviamo: il sistema della famiglia, dove cova ogni giorno la minaccia di crollo per un cosmo ben più grande di quello racchiuso tra le mura di casa.

La storia ripercorre le attese, le sconfitte, i ripensamenti interni ad un amore e alle sue conseguenze, e porta già nei nomi una promessa di rovina. Quello che dovrebbe tenere è in pezzi e la caduta porta via a fette grosse il sogno. Domenico Starnone regala una storia emozionante e fortissima, il racconto magistrale di una fuga, di un ritorno, di tutti i fallimenti, quelli che ci sembrano insuperabili e quelli che ci fanno compagnia per una vita intera.
Lascia il tuo commento
commenti