Ad esibirsi sul palco saranno Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo​ con lo spettacolo "Il cotto e il crudo"

"Il sorriso di Antonio" porta a teatro "Toti e Tata" per aiutare la ricerca

La serata sarà finalizzata come sempre alla raccolta fondi per la ricerca contro il linfoma Non Hodgkin

Spettacolo
Corato sabato 02 dicembre 2017
di La Redazione
Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo​ nello spettacolo
Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo​ nello spettacolo "Il cotto e il crudo" © n.c.

Per la serata del 23 dicembre l'Aps "Il sorriso di Antonio" organizza una serata al teatro comunale finalizzata come sempre alla raccolta fondi per la ricerca contro il linfoma Non Hodgkin.

Ad esibirsi sul palco saranno Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo con lo spettacolo "Il cotto e il crudo".

«Un momento per sorridere insieme,con due maestri della comicità "made in Puglia", amatissimi da tutti» dicono dall'associazione. «Un momento, per i volontari, utile ad incontrare amici e sostenitori e continuare il cammino intrapreso nel 2012, un percorso che di anno in anno aumenta il numero dei risultati raggiunti e alimenta la speranza di chi purtroppo conosce da vicino il linfoma».

CoratoLive.it è media partner dell’evento.

I biglietti sono disponibili presso il botteghino del teatro comunale. Per informazioni è possibile contattare i numeri 349.4288539 oppure 320.7270897.

Lo spettacolo
Con le affilate armi dell’ironia e della leggerezza, attraverso pensieri laterali, dialoghi serrati, poesie demenziali, fraseggi comici, esilaranti calembour, lo spettacolo propone la reunion in scena di una coppia storica della comicità pugliese. Dopo gli iniziali convenevoli e cerimonie, tra Emilio ed Antonio, scoppia un conflitto senza precedenti che nel giro di un quarto d’ora li porta inesorabilmente “al chi sono io ed al chi sei tu”. Niente e nessuno potrà fermare la “resa dei conti” tra i due, mentre parleranno di crisi economica, di politica, di energie alternative, di ricordi d’infanzia, di poesia e di metalinguistica... A beneficiarne sarà il pubblico che, tra una lite e l’altra, riderà a crepapelle.

Lascia il tuo commento
commenti