Una commedia incentrata sugli equivoci, a partire dal titolo e dai nomi dei protagonisti, un testo inedito ed una messa in scena ambientata negli anni ‘80

Coratini in scena al Comunale: “Questo matrimonio (non) s'ha da fare”

Il 27 e 28 maggio uno spettacolo del Club Buena Vista di Corato. Mariella Strippoli e Tonio Altobello firmano la regia e la direzione artistica dello spettacolo

Spettacolo
Corato martedì 23 maggio 2017
di La Redazione
Questo matrimonio (non) s'ha da fare
Questo matrimonio (non) s'ha da fare © Club Buena Vista

Il 27 e 28 maggio al teatro comunale andrà in scena la commedia musicale “Questo matrimonio non s’ha da fare”. Ad organizzare lo spettacolo è il Club Buena Vista di Corato.

Una commedia incentrata sugli equivoci, a partire dal titolo e dai nomi dei protagonisti, un testo inedito ed una messa in scena ambientata negli anni ‘80. Gli attori, tutti coratini, non sono professionisti ma studenti e lavoratori dai 16 ai 40 anni che per 8 mesi si sono impegnati con serietà per la buona riuscita dello spettacolo.

Mariella Strippoli e Tonio Altobello firmano la regia e la direzione artistica dello spettacolo. Le coreografie sono state pensate, oltre che da loro due, anche da Paolo Stoico, Claudia Balducci, Barbara Cantatore, Giulio Altobello, Francesco Franz Draisci, Silvia Fontana e Riccardo Ciminari. Trucco e acconciature sono a cura di Barbara Cantatore, Gianfranco Bruno, Anna Lafiandra, Jenny Tarricone. Alessia Altobello e Elisa Arbore si occuperanno invece di foto e video.

«L’obiettivo della compagnia - dichiara Mariella Strippoli - è, e deve sempre essere, quello di creare un centro di aggregazione per tutte le età che abbia come unico fine quello del puro divertimento, lontano dagli eccessi».

La storia
Romeo Casagrande, figlio unico del clan dei Casagrande, conosce durante una festa Giulietta La Rosa, discendente del clan rivale dei La Rosa. I due ragazzi, inconsapevoli delle origini l'uno dell'altro, si innamorano perdutamente a tal punto da volersi sposare subito e coronare il loro sogno d'amore. Purtroppo dovranno scontrarsi con la cruda realtà: le rispettive famiglie, da sempre rivali, rifiutano categoricamente questa unione.

Romeo, a sua insaputa, è stato promesso sposo alla cugina di secondo grado Adelaide, per rafforzare il predominio della famiglia sulla città e consolidarne il patrimonio. Nella Roma opulenta e corrotta degli anni '80, tra intrighi e sotterfugi, divampa l'amore dei due giovani che come novelli eroi shakespeariani rivendicano la loro felicità.

Ingresso ore 20.30, sipario ore 21. Info e biglietti: 3477900149.
Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette