​Giovedì 15 alle 17, in via De Gasperi 65

Si presenta la lista "Insieme": unisce Socialisti, Verdi, Prodiani e civici

Parteciperà Daniela Mazzucca, già sindaco di Bari e candidata alla Camera dei Deputati nel collegio plurinominale della circoscrizione Puglia 1 che comprende, tra gli altri, il Comune di Corato

Politica
Corato mercoledì 14 febbraio 2018
di La Redazione
Lista Insieme
Lista Insieme © n.c.

Giovedì 15 alle 17, in via De Gasperi 65, si terrà la presentazione della lista “Insieme”.

Parteciperanno all’incontro: Daniela Mazzucca, già sindaco di Bari e candidata alla Camera dei Deputati nel collegio plurinominale della circoscrizione Puglia 1 che comprende, tra gli altri, il Comune di Corato; il senatore Alberto Tedesco; Franco Borgia, già vice presidente della giunta regionale; Gino Laroccia, segretario provinciale del Psi.

La lista Insieme unisce Socialisti, Verdi, Prodiani e civici. Ne fanno parte Riccardo Nencini, Angelo Bonelli, Luana Zanella, Maria Pisani e Giulio Santagata. Ha dato la propria adesione anche il sindaco di Cagliari Massimo Zedda.

«In questa lista si rispecchiano visioni politiche che hanno come obiettivo la sostenibilità ambientale, sociale ed economica dell’Italia» spiegano i sostenitori. «Il forte richiamo all’Ulivo, da parte di un’alleanza che vede come protagonisti alcuni dei suoi fondatori storici, vuole essere l’espressione della volontà di costituire un centro-sinistra ampio, partecipato e coeso come quello che ha portato alla duplice vittoria sulle destre in passato.

L’accento sulla parola “insieme” sta a significare innanzitutto che ci sono questioni che Italia e Europa non possono affrontare con una visione localistica, ma anche la necessità di una larga convergenza delle forze democratiche e progressiste che vogliono cambiare le politiche ambientali, energetiche e sociali, marcando una discontinuità con il passato. La fondamentale partecipazione dei socialisti è nel segno di una lotta senza quartiere a tutte le diseguaglianze, in nome dell’equità coniugata con la valorizzazione del merito, della difesa delle libertà da tutti i poteri assoluti e da tutte le incursioni del fanatismo e dell’integralismo

La presenza dei Verdi è garanzia per una politica energetica libera dagli idrocarburi, che elimini il consumo del suolo e che tuteli il made in Italy per la sicurezza alimentare e per un’agricoltura libera dai veleni. Fondamentale è ritenuto il ruolo delle donne che nella lista “Insieme” saranno tra le protagoniste che lotteranno per il cambiamento e non, come spesso accade, per vedersi ridotte ad un mero ruolo “decorativo”. Nella lista “Insieme” si ritrovano culture ed esperienze - il riformismo socialista, l’ambientalismo, il femminismo, il civismo - che dovranno costituire il tessuto connettivo delle politiche nazionali e il filo conduttore dei programmi di Regioni ed Enti Locali.

“Insieme” consente di gettare le radici di un nuovo soggetto riformista, ambientalista e liberale utile all’Italia che può proiettarsi nel futuro e competere col PD da posizioni laiche e di sinistra».

Lascia il tuo commento
commenti