Speciale Elezioni

Speciale Elezioni 2018

Le News
​La candidata coratina al Collegio Uninominale Puglia 2 per il Senato

Angela Bruna Piarulli dal palco 5 stelle: «Sono un’attivista della legalità»

​«In questo tempo al servizio come direttore di istituti penitenziari ho maturato consapevolezza rispetto alle cause che portano alla devianza» commenta la Piarulli​

Speciale Elezioni
Corato venerdì 09 febbraio 2018
di La Redazione
Angela Bruna Piarulli sul palco di Foggia
Angela Bruna Piarulli sul palco di Foggia © n.c.

«Il carcere è lo specchio di una società che ha fallito e deve sopperire alle mancanze delle istituzioni primarie quali la scuola e la famiglia, le quali devono svolgere appieno il loro ruolo educativo». È quanto affermato da Angela Bruna Piarulli nel corso del pubblico incontro tenutosi ieri a Foggia alla presenza del candidato premier del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio.

La coratina, direttrice di istituti penitenziari, è candidata al Senato per il Movimento Cinque Stelle nel Collegio Uninominale Puglia 2 che comprende i comuni di Acquaviva delle Fonti, Altamura, Bitetto, Binetto, Cassano delle Murge, Corato, Giovinazzo, Gravina in Puglia, Grumo Appula, Molfetta, Palo del Colle, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Sammichele di Bari, Santeramo in Colle, Terlizzi, Toritto, Turi, Bisceglie, Minervino Murge e Spinazzola.

Dinanzi ad una qualificata e nutrita platea, la Piarulli ha avuto modo di evidenziare le criticità del sistema penitenziario italiano, individuando potenziali soluzioni nel contenimento delle cause che determinano la criminalità e quindi la delinquenza. «Sono attivista della legalità da 24 anni - spiega - ed ho fatto della legalità il faro della mia vita professionale e privata. In questo tempo al servizio come direttore di istituti penitenziari ho maturato consapevolezza rispetto alle cause che portano alla devianza. Ed è intervenendo sulle cause, portando l’individuo al centro della collettività, che si può tentare di limitare comportamenti criminosi e recuperare quell’ideale di legalità di cui siamo stati spogliati».

Disoccupazione giovanile e in età matura, discutibili politiche dell’immigrazione, ma anche inadeguatezza del sostegno per chi delinque in ragione di patologie psichiatriche. Queste alcune delle cause individuate da Angela Bruna Piarulli sulle quali lo Stato è chiamato ad intervenire.

Nei giorni scorsi Angela Bruna Piarulli ha avuto modo di confrontarsi con attivisti e simpatizzanti del Movimento Cinque Stelle a Gravina di Puglia. «Li ringrazio - commenta - per aver condiviso con me alcune riflessioni circa le attività che il prossimo Parlamento sarà chiamato ad avviare. Soltanto attraverso un confronto diretto con i cittadini è possibile costruire un percorso che porti al superamento delle innumerevoli criticità che quotidianamente si riscontrano in ogni campo».
Lascia il tuo commento
commenti
Altri contenuti