La storia

Matteo Di Ciommo, dalla Scuola Dance Lab al “Balletto di Toscana”

Il Direttore della Scuola di Danza Dance Lab, il Maestro Vittorio Miscioscia, orgoglioso, racconta il percorso del suo talentuoso allievo

Contenuti Suggeriti
Corato lunedì 13 marzo 2017
Matteo Di Ciommo
Matteo Di Ciommo © Scuola Dance Lab

Matteo Di Ciommo, allievo della Scuola Dance Lab sarà, da settembre, al “Balletto di Toscana”. Il Direttore della Scuola di Danza Dance Lab, il Maestro Vittorio Miscioscia, orgoglioso, racconta il percorso del suo talentuoso allievo, nel quale ha sempre creduto fortemente.

Matteo di Ciommo frequentava, come tanti bambini, un corso di mini basket. A fine anno il suo istruttore lo ha salutato dandogli l’arrivederci a settembre ma lui, già determinato, gli ha detto che avrebbe studiato danza. Seguiva una serie televisiva e sentiva nascere in lui i prodromi di quella che sarebbe stata una grandissima passione. Inizia quindi, a otto anni, a studiare danza moderna con il Maestro Vittorio Miscioscia, per poi allargare la sua formazione studiando danza classica e modern contemporary.

Approfondisce lo studio della danza classica con il Maestro Vito Iacobellis, valentissimo insegnante della Scuola Dance Lab, danzatore e formatore con numerosissime esperienze internazionali. Matteo frequenta i suoi primi stage nella Scuola Dance Lab con Michele Oliva e Victor Litvinov e successivamente studia con Sabatino D’Eustacchio, Andrè De La Roche, Kledi Kadìu.

Determinante per lo studio e la consapevolezza del suo progetto è la borsa di studio assegnata dal maestro Vito Iacobellis, insegnante del “Dance Master Class”, stage di respiro internazionale fondato da Angela De Mello (Principal Dancer English National Ballet), insieme a Antony Wright (Royal Ballet), Sara Accettura (London Contemporary Dance), Shaun Holmes (Music Director).

Dopo questa esperienza si iscrive al Liceo Artistico con indirizzo coreutico, che da settembre continuerà a frequentare ad Arezzo, contestualmente alla Scuola del “Balletto di Toscana”, diretta da Cristina Bozzolini, ente di alta formazione alle cui lezioni potrà accedere avendo superato l’audizione con borsa di studio totale”.

Il Maestro Vittorio Miscioscia e il Maestro Vito Iacobellis augurano a Matteo Di Ciommo un proficuo percorso di studi e un brillante futuro.

L’incerto quadro nazionale, che vede lo “smantellamento” delle eccellenze artistiche delle Fondazioni Lirico-Sinfoniche italiane, rattrista, ma fortunatamente la realtà delle Scuole di Danza, come la Dance Lab che opera professionalmente, crea una risposta culturale sul territorio e la possibilità, per gli allievi determinati e talentuosi, supportati dagli insegnanti e dalle famiglie, di poter volare alto.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette