Speciale Elezioni

Speciale Elezioni 2018

Le News
​Il Comune sorteggerà sia i titolari che le riserve fra coloro che, inclusi nell'apposito albo comunale, siano iscritti presso il Centro per l'impiego tra quelle specifiche categorie

Votazioni del 4 marzo, gli scrutatori saranno studenti e disoccupati

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le 14 di lunedì 5 febbraio. Non saranno ritenute valide le dichiarazioni presentate incomplete dei dati richiesti e/o mancanti della firma

Politica
Corato domenica 21 gennaio 2018
di La Redazione
Gli scrutatori sorteggiati tra disoccupati e studenti
Gli scrutatori sorteggiati tra disoccupati e studenti © CoratoLive.it

Per la nomina degli scrutatori del 4 marzo ancora una volta verrà data priorità ai disoccupati, agli inoccupati e agli studenti non lavoratori.

Come deciso nel 2015, il Comune di Corato per le prossime consultazioni elettorali sorteggerà sia i titolari che le riserve fra coloro che, inclusi nell'apposito albo comunale, siano iscritti presso il Centro per l'impiego tra quelle specifiche categorie.

Gli interessati dovranno far pervenire una dichiarazione sottoscritta in cui manifestano la propria disponibilità all'assunzione dell'incarico. Risulta necessario allegare anche la copia di un documento di identità in corso di validità e dichiarare la propria iscrizione presso il Centro dell'Impiego.

La modulistica da utilizzare obbligatoriamente è disponibile presso l'Ufficio Elettorale (piano terra Palazzo di Città) o scaricabile cliccando qui.

Le domande dovranno pervenire entro le 14 di lunedì 5 febbraio. Non saranno ritenute valide le dichiarazioni presentate incomplete dei dati richiesti e/o mancanti della firma.

La documentazione va consegnata direttamente all'Ufficio Protocollo (primo piano del Palazzo di Città), oppure via email agli indirizzi egov.corato@cert.poliscomuneamico.net, elettorale.corato@legalmail.it, info@comune.corato.ba.it o a mezzo posta indirizzata al Comune di Corato, piazza Marconi 12.
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • salvatore di gennaro ha scritto il 21 gennaio 2018 alle 04:58 :

    Votazioni: una messinscena che non cambierà alcunché. Tante promesse che non verranno mantenute, e il popolino abbocca sempre. Transfughi che ritornano, cambiati d'abito, all'ovile, più agguerriti ed esigenti sui futuri posti di comando. E vengono pure accettati! Politici improvvisati: non ci alleeremo con nessuno, annuncia il Di Maio, un napoletano folgorato sulla "via di Damasco" da un genovese, dimostrando la stessa cecità di Grillo, quando rifiutò l'invito di Bersani. Non capiscono ancora che le trasformazioni si possono attuare solo dall'interno! Nessuno che proponga l'abolizione dell'art. 67 Cost. (causa di ogni ingovernabilità), l'impossibilità di ricandidarsi, la fine di ogni loro privilegio economico, l'abolizione della carta moneta (causa di ogni male). Nessuno... Rispondi a salvatore di gennaro

Altri contenuti