Questa sera

Partito democratico, Natalino Petrone riconfermato segretario

Il rinnovo del mandato è avvenuto per acclamazione

Politica
Corato domenica 22 ottobre 2017
di La Redazione
Assemblea Pd
Assemblea Pd © CoratoLive.it

Natalino Petrone è stato riconfermato alla guida della sezione locale del Partito Democratico. Quella del segretario uscente era l'unica candidatura pervenuta, per questo il rinnovo del mandato è avvenuto per acclamazione

Questa sera l'assemblea si è riunita per eleggere il coordinamento, ora composto da 19 membri: Aldo Addario, Arcangela Cantatore, Vito Castella, Attilio Di Girolamo, Angelo Mangione, Filomena Mangione, Rosalba Marcone, Francesco Mascoli, Lucia Mastrodonato, Teresa Mastrodonato, Francesco Mazzilli, Valentina Nocella, Dario Rutigliano, Grazia Sforza, Marianna Sforza, Savino Tatoli, Maristella Tarantini, Giuseppe Quercia, Ettore Zucaro.

«Dopo un percorso da segretario durato quattro anni, ho deciso di ricandidarmi in nome di tanti giovani che hanno deciso di far parte della squadra. Sono tanti i temi cocenti da riprendere e affrontare: la gestione dei rifiuti in città, per citarne uno, così come è stato per l’asilo nido Comunale di cui ci siamo occupati in passato.

Mi auguro di riuscire a trasformare le parole nei fatti. Voglio proseguire nella certezza di avere progetti ampi, al di là dei personalismi» ha affermato Petrone dopo aver ascoltato anche gli interventi dei consiglieri comunali del Pd, Tommaso Loiodice, Vito Bovino e Rosalba Marcone.

«Lavoriamo sul rinnovamento della forma partitica» ha suggerito Aldo Patruno, direttore del dipartimento Cultura della Regione Puglia, candidato coratino per il Pd alle Regionali. «Il partito - ha detto - prima ancora di aprire i comitati elettorali, deve essere uno sportello di servizi per i cittadini. L’obiettivo resta l’amministrazione condivisa del paese.

I fondi ci sono, bisogna però impegnarsi per non farseli sfuggire. Tante volte, anche durante la campagna elettorale, abbiamo parlato del vecchio edificio del liceo classico. Oggi c’è il bando utile a finanziarne la riqualificazione. Il Pd di Corato può farsi promotore di un progetto, presentandolo ufficialmente al Comune. Sarà poi l’amministrazione ad assumersi la responsabilità di accettarlo, rifiutarlo, partecipare al bando con un altro progetto oppure no».

«Imprescindibile la volontà di aiutare in prima persona - secondo Luca Gagliardi, garante dell’assemblea - Oggi vedo con piacere tanti volti vicini alla sezione ma nei momenti di buio non è stato così. Il nostro non può essere il partito di quelli che servono al momento del voto. Corato non deve piegarsi agli innamoramenti momentanei».

«Oltre che della fiducia abbiamo bisogno della presenza e della collaborazione di tutti» ha concluso Petrone dopo la rielezione.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • "salvatore di gennaro" ha scritto il 22 ottobre 2017 alle 22:25 :

    Rimane costante la mia disistima per l'immobilismo del meridione. Se poi "muoversi", significa solamente andare appresso a certi personaggi e partiti politici, espressi da Roma in su, è meglio allora l'inerzia totale... Fa meno danni. Rispondi a "salvatore di gennaro"

Le più commentate
Le più lette