​A breve i Gal saranno chiamati a siglare la convenzioni per l’avvio di tutte le procedure necessarie per lavorare nella piena autonomia

Riparte il Gal "Le città del Castel del monte", 5 milioni di euro in arrivo dalla Regione

La Regione Puglia ha pubblicato la graduatoria delle Strategie di Sviluppo Locale, proposte dai Gruppi di azione locale della Puglia: quella del Gal di Corato e Andria è una delle 23 finanziate

Politica
Corato venerdì 15 settembre 2017
di La Redazione
Castel del Monte
Castel del Monte © CoratoLive.it

Il Gal "Le città de Castel del monte" riprenderà presto le proprie attività. La Regione Puglia ha pubblicato la graduatoria delle Strategie di Sviluppo Locale, proposte dai Gruppi di azione locale della Puglia, previsti dalle Sottomisure 19.2 e 19.4 del Programma di Sviluppo Rurale della Puglia 2014-2020. Quella del Gal di Corato e Andria è risultata vincente, finanziata con 5milioni di euro.

«Sono 23 i Gal finanziati che hanno proposto progetti per lo sviluppo dei territori rurali e costieri - commenta l’assessore regionale Di Gioia - Ai Gal pugliesi è affidata una dotazione finanziaria di 161 milioni di euro possono che può essere utilizzata per attuare strategie di valorizzazione delle risorse locali e di sviluppo delle attività produttive, nell’ottica della sostenibilità ambientale, economica e sociale.

A breve i Gal saranno chiamati a siglare la convenzioni per l’avvio di tutte le procedure necessarie per lavorare nella piena autonomia. La valutazione, affidata a un Comitato tecnico regionale intersettoriale, e la successiva graduatoria è risultata particolarmente impegnativa ma è servita per garantire la costituzione di strutture a forte vocazione partecipativa, con equo coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, e idonee ad essere vere e proprie agenzie di sviluppo.

Così come previsto, inoltre, abbiamo ottenuto una significativa riduzione del numero delle strutture rispetto alla precedente programmazione, in cui erano 31, ovvero 26 GAL e 5 GAC (Gruppi di Azione Costiera). Abbiamo lavorato nella piena trasparenza e stilato una graduatoria delle Strategie di Sviluppo che sono in coerenza con i rispettivi Piani di Azione Locale. In questo modo si è cercato di coniugare il sostegno pubblico con una maggiore efficacia dell’intervento oltre che con una maggiore efficienza della spesa pubblica.

I Gal attivati saranno un utile strumento di crescita e valorizzazione dei territori proponendosi come reti attive di soggetti radicati nella comunità capaci di intercettare i bisogni dei territori e intervenire nel miglioramento dell’offerta locale di beni e servizi. Con l’obiettivo ultimo di creare economie e consegnare nel medio lungo periodo una Regione sviluppata e competitiva».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette