I consiglieri Fiore, De Benedittis, Ventura, Mazzone e Bucci hanno depositato una mozione per chiedere al sindaco e alla giunta di attivarsi immediatamente per ripristinare idonee condizioni igienico-sanitarie e strutturali

«La biblioteca comunale è in condizioni penose»

La denuncia di Un cantiere in comune e Io e Renato

Politica
Corato martedì 28 marzo 2017
di La Redazione
Una delle immagini che documentano lo stato della biblioteca comunale
Una delle immagini che documentano lo stato della biblioteca comunale © n.c.

Esordiscono senza mezzi termini i movimenti politici Un cantiere in comune e Io e Renato: «la biblioteca comunale della nostra città è in condizioni penose».

Per questo i consiglieri comunali Cataldo Fiore, Daniele De Benedittis, Fabrizio Ventura, Valeria Mazzone, Renato Bucci, ieri hanno depositato una mozione per chiedere al sindaco e alla giunta di attivarsi immediatamente per ripristinare idonee condizioni igienico-sanitarie, strutturali e di sicurezza.

«Il locale di consultazione con postazioni internet - denunciano - è interessato da muffe, ammaloramento di intonaci, efflorescenze, con compromissione vistosa delle condizioni igienico-ambientali, oltre che dello stesso decoro. Il locale che ospita il wc per gli uomini è costellato di muffe nere. Il vano scoperto nel quale ubicata la scala di sicurezza versa in condizioni di generale e diffuso degrado e, quel che è peggio, è impegnato da una fitta trama di travi ed assi di legno con funzioni di puntelli, agganciate anche alla stessa scala di sicurezza.

Il vano seminterrato che ospita migliaia di libri è interessato da persistente umidità a livelli chiaramente incompatibili con le più elementari regole di conservazione del patrimonio librario. Nello stesso vano seminterrato ci sono fenomeni di infiltrazione testimoniati platealmente da estese efflorescenze.

L’amministrazione si avventura in nuovi acquisti (per esempio la recente prelazione su appartamenti di Palazzo Gioia), ma non è capace di intervenire per la manutenzione del patrimonio esistente ed effettivamente utilizzato da migliaia di persone. La situazione è documentata da rilievi fotografici incontestabili».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marino Pesce ha scritto il 29 marzo 2017 alle 11:19 :

    Ma tra le "cene in bianco" un imbianchino non si trova??? Rispondi a Marino Pesce

Le più commentate
Le più lette