«Ciò che ha ispirato il mio percorso spirituale e umano sin da piccolo è il fascino della verità e la passione per la libertà» scrive Magdi Cristiano Allam

Tutto quello che si nasconde dietro “Il Corano senza veli”

Domani, a partire dalle 18.30, l’autore Magdi Cristiano Allam sarà nella sala verde del Palazzo di città per presentare la sua «guida alla lettura del Corano destinata a tutti»

Cultura
Corato venerdì 16 febbraio 2018
di La Redazione
Magdi Cristiano Allam
Magdi Cristiano Allam © n.c.

Il Rotary club di Corato apre ancora una volta una finestra sul mondo. Domani (sabato 17 febbraio) lo fa ospitando Magdi Cristiano Allam, autore del libro “Il Corano senza veli”. A partire dalle 18.30 lo scrittore sarà nella sala verde del Palazzo di città. Al suo fianco, per i saluti istituzionali, Gianfranco Tarantini e Pierpaolo Senigaglia, rispettivamente presidenti dei club rotariani di Corato e Bisceglie. A moderare l’incontro sarà il giornalista Cenzio Di Zanni.

«Ciò che ha ispirato il mio percorso spirituale e umano sin da piccolo è il fascino della verità e la passione per la libertà - scrive Magdi Cristiano Allam - Il fatto che sia nato musulmano, da genitori musulmani, in un Paese arabo a maggioranza islamica, ma che al tempo stesso ho studiato e vissuto in un microcosmo italiano e cattolico, mi ha sollecitato sin da piccolo a ricercare la verità, a pormi la domanda quale delle due religioni, delle due culture e delle due civiltà corrispondesse alla verità».

Il Corano senza veli
Il Corano, il testo sacro dell’islam, è il libro più diffuso nel mondo. Ma è anche il meno conosciuto. Ma è soprattutto il libro che più di altri incute paura. Magdi Cristiano Allam ha pubblicato una guida alla lettura del Corano destinata a tutti per conoscere correttamente e in modo semplice i suoi contenuti. Permette di scoprire che Allah non è il Dio unico dell’ebraismo e del cristianesimo, ma uno dei 360 idoli del Pantheon politeista arabo. L’islam legittima l’uccisione dei non musulmani, degli apostati, adulteri e omosessuali, ma anche la dissimulazione praticata dai «musulmani moderati» perseguendo il comune obiettivo di sottomettere all’islam l’intera umanità per conquistare il Paradiso delle vergini perpetue.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • falco m. ha scritto il 17 febbraio 2018 alle 17:39 :

    Allan é un : «islamofobo » che non aiuta il dialogo ma semina dubbi ed odio . Il Rorary coratino dovrebbe riflettere prima d'immischiarsi di certi temi in periodo elettorale . "Il nostro Papa Francesco : dice "Contro l'islam pregiudizi: dobbiamo favorire il dialogo". . Rispondi a falco m.

  • Pravda ha scritto il 17 febbraio 2018 alle 01:47 :

    Ma veramente? Il signor Allam ha mai letto la Bibbia? Quante parti violente nelle Sacre Scritture dell'antico testamento si possono trovare?!?!?Tantissime! Il problema non è l'islam in se, é proprio il concetto di religione che è sbagliato. Rispondi a Pravda

  • Andrea Mastrototaro ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 19:05 :

    Ahahahahahhah solo l' Islam è una religione che incita odio e violenza? Ma avete mai letto la Bibbia? Leggetevi l' antico testamento e poi mi dite!Diceva un barbuto tedesco "la religione è l' oppio dei popoli" Rispondi a Andrea Mastrototaro

  • Amedeo Strippoli ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 18:15 :

    Conosco di fama il Sig. Magdi e della genuinità delle sue teorie ci si può riflettere. Però è solo l'ennesimo dibattito. A quando i fatti? Rispondi a Amedeo Strippoli