​La serata finale dell’edizione 2017

Una gara che premia il “Talento da poeta”

Alle 19.30 di oggi l'ultima sfida, quella che consacrerà un nuovo poeta, gli avrà la possibilità di farsi conoscere attraverso la sua prima pubblicazione

Cultura
Corato sabato 20 gennaio 2018
di La Redazione
Scrivere.
Scrivere. © n.c.

Ripartire dalla poesia per la Secop edizioni, dopo la pausa natalizia, significa "Talento da poeta". Si conclude infatti stasera, nella libreria Secopstore, (via Mercadante 9) l'ormai nota gara di poesia, estemporanea ed itinerante ideata dall'editore Peppino Piacente.

Così come è stato sin dalla prima edizione, l’iniziativa si propone di scoprire nuovi talenti in campo letterario. In palio per i vincitori una pubblicazione.

Tanti sono stati, finora, i nuovi poeti, nati dalla poetica competizione: Isabella Capozzi, Giuliano Carlo De Dantis, Vito De Leo, Donatella Gasparri, Bartolomeo Intranò, Mauro Massari, Jelly Chiaradia, Matteo Vacca. Ognuno con un talento particolare, con la proposta di una scrittura nuova, originale, intima e universale, fresca, dinamica, ludica o ponderata, magari d'ispirazione sociale, filosofica, antropologica.

Alle 19.30 partirà l'ultima sfida: consacrerà un nuovo poeta, gli avrà la possibilità di farsi conoscere attraverso la sua prima pubblicazione. «Il premio - scrivono dalla Secop - non sarà mai soltanto avere un libro pubblicato: si parte da lì per vincere la sfida più grande, quella di proporsi come poeta che ha delle idee da mettere in gioco incontrando gli altri, "dal vivo".

Da più parti, ultimamente, si sente parlare della necessità di ripartire dall'arte, dalla letteratura e dalla poesia nello specifico, per disegnare un nuovo umanesimo che sappia recuperare il senso della bellezza e della capacità dell'uomo di edificare nuovi percorsi valoriali dai quali rinascere da tutte le crisi che il nostro tempo sta attraversando».
Lascia il tuo commento
commenti