Importanti traguardi

Le opere di Oronzo Liuzzi nella collezione del Mart di Trento e Rovereto

Si tratta di opere realizzate tra il 1983 e il 1989 che appartenevano all’Archivio di Nuova Scrittura di Milano del collezionista Paolo Della Grazia

Cultura
Corato venerdì 08 settembre 2017
di La Redazione
Oronzo Liuzzi
Oronzo Liuzzi © n.c.

Alcune opere dell'artista Oronzo Liuzzi realizzate nel periodo che va dal 1983 al 1989 e che appartenevano all’Archivio di Nuova Scrittura di Milano del collezionista Paolo Della Grazia, attualmente fanno parte della collezione del Mart di Trento e Rovereto.

Liuzzi è nato a Fasano nel 1949 e vive e lavora a Corato. Ha conseguito la laurea in Filosofia Estetica presso l’Università di Bari. Attualmente è attivo nel panorama artistico-letterario con numerose mostre personali e collettive a livello nazionale ed internazionale, libri d’artista, libri oggetto, scrittura verbo-visuale e mail art.

L'”Archivio di Nuova Scrittura” (ANS) è un’associazione culturale fondata nel 1988 a Milano dal collezionista Paolo Della Grazia che conserva un vasto patrimonio artistico, librario e documentario su ogni forma di espressione artistica nella quale siano presenti l'uso della parola e dell’immagine. Nel corso degli anni Novanta l'ANS è diventato il principale centro di ricerca italiano sulla verbovisualità, promuovendo al contempo mostre, convegni e pubblicazioni.

Dal 1998 l' “Archivio di Nuova Scrittura” è depositato presso il Mart di Rovereto (biblioteca, archivi e opere d’arte, perlopiù grafiche) e Museion di Bolzano (opere d'arte). La collezione di opere include circa 3600 lavori di artisti internazionali, mentre la biblioteca annovera oltre 10.000 volumi, tra i quali oltre 600 libri d'artista, 200 riviste d’artista e centinaia di prime edizioni futuriste. Notevole anche la documentazione archivistica dell’Archivio di Nuova Scrittura, costituita dal fondo ANS e dal fondo Fraccaro-Carrega, ambedue ricchi di carte al confine tra documento e opera d’arte.

L' “Archivio di Nuova Scrittura” ha segnato profondamente le linee di ricerca, acquisizione e sperimentazione delle istituzioni museali coinvolte nella sua conservazione e promozione. La piattaforma VVV ne costituisce, ad oggi, l'ulteriore sviluppo.

Per maggiori informazioni su “ANS - Archivio di Nuova Scrittura” si può consultare il sito http://www.verbovisualevirtuale.org/showAuthor# .

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette