Il fatto

Notte di fuoco, quattro auto in fiamme nei pressi di via Gravina

L'incendio è divampato intorno all'una e mezza

Cronaca
Corato venerdì 16 febbraio 2018
di La Redazione
Notte di fuoco, quattro auto in fiamme su via Gravina
Notte di fuoco, quattro auto in fiamme su via Gravina © CoratoLive.it

Fumo, fiamme e sirene. È stata una notte di fuoco quella appena trascorsa in via Puccini, nei pressi via Gravina, poco dopo l'incrocio con via Palermo.

Quattro auto sono state distrutte da un violento incendio divampato intorno all'una e mezza.

Le fiamme hanno avvolto prima una Fiat Punto e una Nissan Micra, parcheggiate a distanza ravvicinata. Poi, poco più in là, è toccato a una Renault Espace e a una Nissan Qashqai.

Danneggiato anche il portone della palazzina adiacente ai veicoli parcheggiati.

Per spegnere il rogo sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Corato, oltre a polizia, carabinieri e guardie giurate. Sarà la relazione dei pompieri a chiarire le cause, anche se tutto lascia pensare che si tratti di un incendio doloso.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Stefania ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 20:46 :

    In questi fotogrammi,si da'importanza alle ormai fantasma forze dell'ordine.Ma c'è l'orrore delle auto distrutte e un forte senso di solitudine.Che mi fa'avere paura ancora di più del futuro.Che è domani.Il plauso lo dedico ai pompieri loro si che rischiano.... Rispondi a Stefania

  • Amedeo Strippoli ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 18:04 :

    Oltre che investigativo, il fenomeno è sopratutto generazionale. Le telecamere possono risultare anche inefficienti, ma gli occhi dei Coratini. Possibile che non c'è mai un testimone. Un qualcuno che per sbaglio si trova a passare proprio in quel momento. Con l'omertà non si va da nessuna parte. Rispondi a Amedeo Strippoli

    Carla ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 20:39 :

    Giusto Amedeo.Ma l'omertà' è soprattutto dell'amministrazione di questo paese che viene distrutto dalle nuove generazioni(maledette)e maledetti anche i moderni genitori che usano violenza a gli insegnanti che ormai a loro volta non possono più impartire educazione.L'ignoranza è purtroppo alla base di tutto..... Rispondi a Carla

    Amedeo Strippoli ha scritto il 17 febbraio 2018 alle 11:51 :

    Purtroppo siamo in pochi a pensarla così. Tutto questo disordine è frutto della noia e del disagio sociale che affligge le nuove generazioni. Sono rammaricato quanto Lei, ma è la triste verità. Constato che l'indignazione cittadina è forte, però non produce iniziative volte a eliminare il fenomeno o quantomeno a contenerlo. Naturalmente i primi attori di queste iniziative dovrebbero essere le istituzioni. Ricordo anni fa,che un certo violentatore seriale fu arrestato grazie alla iniziativa, fuori servizio, di qualche coraggioso vigile urbano. Rispondi a Amedeo Strippoli

  • Aldo ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 13:50 :

    Mazza e panel... No scusatemi, così sembrerei un fascista... Ritiro quello che ho scritto. La legge (chissà quando e ... Forse) farà il suo corso... Mah... Rispondi a Aldo

    Gino ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 14:35 :

    Scusi Aldo, ma "mazza e panel", come scrive lei, a chi?? Forse non ha capito che il problema è identificare prima i responsabili; solo dopo si può arrivare ad eventuali pene. Anche la "legge" non c'entra nulla: le leggi ci sono tutte; il problema allo stato è solo investigativo. Rispondi a Gino

    Aldo ha scritto il 17 febbraio 2018 alle 07:13 :

    Sig. Gino se noi acciuffiamo ladri e strozzini, piromani e spacciatori, rapinatori e stolkes e poi la legge grazie ai suoi cavilli, aspetti interpretativi, lacune, etc. etc. dà la possibilità di avere sconti di pena, forse qualche arresto domiciliare, ognuno di questi bravi personaggi che commette atti illeciti si sente al sicuro e protetto, tanto non gli capiterà mai nulla di serio. Se al contrario si usassero "mezzi alternativi" (ops scusatemi cos' sembro uno squadrista...) ci penserebbero un paio di volte prima di contravvenire alla legge. Rimangono tutti impuniti. La polizia potrebbe anche arrestarli, ma stai pur sicuro che non avranno mai, dico mai, la giusta pena per tutti i danni e i disagi che hanno arrecato. Poi ognuno è libero di pensare come vuole... Rispondi a Aldo

  • Giuseppe ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 13:48 :

    Chi è stato danneggiato si può rivolgere alle IENE o Striscia la Notizia Rispondi a Giuseppe

  • IL CAVALIERE OSCURO ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 13:29 :

    Si sotto le elezioni.....ancora promesse e prese in giro Rispondi a IL CAVALIERE OSCURO

  • nerdrum ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 13:29 :

    Impossibile pensare che oggi, con telecamere in ogni dove, nn si siano individuati gli autori di questi vandalismi. Rispondi a nerdrum

  • Memedesimomeco ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 13:17 :

    Quando capirete che tutto questo è opera di "criminalità orgamizzata" e strozzini sarà tropoo tardi... Rispondi a Memedesimomeco

  • Taken ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 11:56 :

    Si inizia di nuovo a rompere le scatole questi parassiti vergogna andate a lavorare dovete fare la stessa fine bruciare insieme alle macchine dastardi che siete x piacere pubblicate il mio commento grazie Rispondi a Taken

  • Cittadino deluso ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 10:53 :

    MA IL NOSTRO SINDACO ED IL NOSTRO SENATORE CHE COSA FANNO???????? L’IMPORTANTE E’ FAR VENIRE CANTANTI, FARE CARNEVALE E PARTECIPARE ALLE PARATE.... CHE SCHIFO DI CITTA’ E’ QUESTA ?????? VIENE VOGLIA DI SCAPPARE....!!!!!!! Rispondi a Cittadino deluso

  • k4u ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 10:22 :

    non conosco le statistiche, ma a me sembra una vera emergenza e sembra che i preposti non riescano da anni ad arginare il problema. Andrebbero fatte delle segnalazioni al Ministero, per cambiare i preposti inetti Rispondi a k4u

  • Dino ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 08:30 :

    Gentili utenti. Ma voi la notte vedete mai una pattuglia di polizia o carabinieri? Questi ultimi, poveretti, devono sorbirsi tutte le rogne giornaliere, ma la Polizia che fa? Mette sui giornali la segnalazione di tre ragazzi presi con lo spinello. Mi rivolgo all'amministrazione comunale, spronate questa gente e se nn funziona decapitate i vertici. Rispondi a Dino

  • Gino ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 08:09 :

    Assurdo Rispondi a Gino

  • Luciana ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 07:33 :

    Ormai questi incendi alle auto sono diventati una routine... possibile che nn si riesca ad individuare la banda che compie questi gesti? Procurano danni alle famiglie distruggendo auto e rovinando le palazzine... Rispondi a Luciana

  • Antonio Vota ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 07:16 :

    Ma almeno "sotto elezioni" volete dar parvenza che si possa fare qualcosa per questa piaga da Bronx o no? Povera gente, davvero. Rispondi a Antonio Vota

    Carla ha scritto il 16 febbraio 2018 alle 20:35 :

    Emergenza solo emergenza.Basyerebbe cara Amministrazione con l'aiuto delle Forze dell'ordine avvalersi Della scientifica .Non ci sono soldi?Evitate di fare feste ,che ormai nn sollevano il morale a nessuno),visto il profondo baratro in cui stiamo cadendo.Assicurate alla giustizia questi vigliacchi.Consiglio ai proprietari delle auto incendiate di denunciare il comune e farsi risarcire le spese di tutta questa rogna. Rispondi a Carla