​Il fatto avvenne il 12 luglio 2016 nei pressi di una discoteca di Bisceglie

Tentarono di uccidere un bodyguard, condannati in quattro

L'uomo è un andriese residente a Corato. Il gup del Tribunale di Trani, Angela Schiralli, ha condannato a 9 anni e 4 mesi Nicola De Vincenzo e a 8 Giosuè Caterino. Già condannato a 14 anni Mauro Leuci. Assolto Paolo De Gennaro

Cronaca
Corato giovedì 01 febbraio 2018
di La Redazione
Il Tribunale di Trani
Il Tribunale di Trani © n.c.

Più volte aveva impedito a tre persone di entrare in discoteca per spacciare: per questo fu colpito a bruciapelo tre colpi di pistola, con il chiaro intento di uccidere.

Il fatto avvenne il 12 luglio 2016 nei pressi di una discoteca di Bisceglie ma nei giorni scorsi sono state emesse le condanne per il tentato omicidio di Sabino Caccavo. Il bodyguard, oggi 42enne, è un andriese che risiede a Corato.

Il gup del Tribunale di Trani, Angela Schiralli, ha condannato (con il rito abbreviato) a 9 anni e 4 mesi Nicola De Vincenzo (difeso dagli avvocati Massimo Chiusolo e Stefano Dardes) e a 8 Giosuè Caterino (difeso dall'avvocato Massimo Chiusolo), mentre ha assolto (per non aver commesso il fatto) Paolo De Gennaro (difeso dall'avvocato Stefano Dardes).

I tre uomini erano stati arrestati il mese successivo all’agguato insieme a Mauro Leuci (difeso dagli avvocati Nico Regina e Luigi Maldera), che è già stato condannato a 14 anni con il rito ordinario. De Gennaro venne scarcerato qualche giorno dopo dal gip perché non avrebbe preso parte all’agguato. La Procura di Trani, oltre al tentato omicidio, ha contestato agli imputati lo spaccio di stupefacenti e la detenzione illegale di arma da fuoco.

Il fatto
Il tentato omicidio di Caccavo si verificò al culmine di un litigio all'ingresso del locale. I quattro lo avrebbero attirato in un luogo appartato, sparandogli a bruciapelo. I tre colpi di pistola calibro 9 raggiunsero l’uomo all’inguine, al fianco e all’emitorace sinistro provocandogli una perforazione intestinale con diverse lesioni al fegato e al rene. Il buttafuori si salvò per miracolo grazie ai soccorsi.

Lascia il tuo commento
commenti