Per Danzarte l’ennesimo sold out per entrambe le giornate di spettacolo

Danzarte: la “Bella e la Bestia” commuove il Comunale di Corato

Applausi per “Beauty and the Beast" brillantemente coreografato dalla dott.sa Ins.Pina Scarpa​

Contenuti Suggeriti
Corato mercoledì 20 giugno 2018
Danzarte: la “Bella e la Bestia”
Danzarte: la “Bella e la Bestia” © n.c.

Inizia con un grande successo la stagione degli spettacoli di danza al teatro Comunale di Corato che registra per la Scuola Danzarte l’ennesimo sold out per entrambe le giornate di spettacolo, questa vota in sole 6 ore di prevendita!

Due serate , due spettacoli, un’infinità di applausi e consensi hanno fatto da cornice allo spettacolo “Beauty and the Beast”, magistrale rivisitazione del sempre noto la “Bella e la Bestia, brillantemente coreografato dalla dott.sa Ins.Pina Scarpa che incanta, ancora una volta, e sconvolge l’intero Comunale di Corato quanto mai gremito di pubblico, per il forte contenuto simbolico e per il significativo messaggio di amore per la vita lanciato da tutta la Scuola al pubblico presente!

«Questo spettacolo – spiega la coreografa dott.sa Ins. Pina Scarpa - è stato fortemente voluto da questa direzione artistica e sentito da tutti gli allievi della scuola che per tutto l’anno si sono stretti accanto alla famiglia della nostra piccola Sara. Il forte simbolismo, appositamente voluto e ricercato, unito all’originalità coreografica e musicale ha avuto l'intento di sensibilizzare i cuori e gli animi di tutti gli spettatori all’unico valore che conta in questa realtà: la vita ».

Un messaggio di amore – aggiunge la coreografa dott.sa Ins. Pina Scarpa-che vorrei arrivasse a tutti, lasciando da parte i futili motivi che agitano la nostra quotidianità, che ci struggono, facendoci perdere di vista l’unica cosa che conta: l’amore per questa vita che ci è stata donata, e che non deve mai essere data per scontata ».

La nota coreografa ha da sempre abituato il suo pubblico a non aspettarsi la semplice messa in scena dei balletti classici, quanto a rivisitarli, e usandoli come punto di partenza per scrutare l’animo umano.

Ed è proprio attraverso una delle storie d’amore più belleè stato possibile indagare nell’animo umano, analizzarne la sua dualità, mistica e fisica, combattuta tra i dissapori terreni e il sogno di una felicità sublime; lasciando il posto infine, alla Bellezza, al meglio di noi.

Si perché “non bisogna lasciarsi ingannare dall’apparenza perché la bellezza è nel cuore” ! e proprio la danza insegnata con purezza e umiltà può aiutare ognuno di noi a tir fuori ciò che di bello si ha.

Sbalordisce la tecnica e la padronanza lirica e virtuosistica di tutti gli allievi in tutte le discipline a partire dai più piccoli ( soli 4 anni !) fino ai gruppi avanzati!

Proprio i più piccoli sono stati i protagonisti di questo spettacolo segno che l’innovativo metodo pedagogico di insegnamento della dott.sa, può far realmente “danzare” in totale autonomia, bimbi fin dalla tenera età.

Se a questo si unisce la sperimentazione coreografica dei gruppi di classico e contemporaneo avanzato, la contaminazione del hip hop style, unita all’arte scenica realizzata dallo scenografo Vincenzo mascoli, coadiuvato da tutto il team di PugliaAudio, si capisce quanto l’opera della Scuola Danzarte si confermi sempre, anzi superi, il concetto di “spettacolo di danza”.

In riferimento a questa tipologia di spettacolo, Il comunale di Corato per la prima volta registra il “sold-out” in entrambe le giornate ed in sole poche ore di prevendita, segno questo di un’attenzione particolare rivolta alla creazioni della scuola coratina da sempre abituata a stupire, sorprendere e ricercare elementi sempre innovativi in ogni spettacolo.

La conferma avviene dagli applausi scroscianti che più volte hanno accompagnato l’intera performance, fino allo standing ovation finale : testimonianza che il pubblico coratino è pronto: vuole ed inizia ad apprezzare una danza di qualità!

Lascia il tuo commento
commenti