​Il primo report sull'attività finora svolta con l'utilizzo della nuova tecnologia in grado controllare in tempo reale se un veicolo è provvisto di copertura assicurativa, o è stato revisionato o se è parcheggiato in divieto di so

Sistema “street control”, in quattro mesi 4.500 euro di sanzioni

Nei primi quattro mesi dell'anno, l'attività di accertamento ha consentito di effettuare uno screening sulle posizioni di oltre 5mila veicoli, facendo registrare 24 violazioni

Attualità
Corato giovedì 17 maggio 2018
di La Redazione
Presentato lo
Presentato lo "Street control" © CoratoLive.it

In vista dell'attivazione del nuovo step, il Comando della Polizia Locale ha stilato nei giorni scorsi un primo report sull'attività finora svolta con l'utilizzo dello “street control”, la nuova tecnologia in grado controllare in tempo reale se un veicolo è provvisto di copertura assicurativa, o è stato revisionato o, ancora, se è parcheggiato in divieto di sosta.

Nei primi quattro mesi dell'anno, l'attività di accertamento messa in campo dalla Polizia Locale mediante l'utilizzo dell'apparecchio ha consentito di effettuare uno screening sulle posizioni di oltre 5mila veicoli, facendo registrare 24 violazioni in materia di revisione e copertura assicurativa, con un volume di incassi di circa 4.500 euro.

«Si è trattato del primo step di azioni - sottolinea il sindaco, Massimo Mazzilli - finalizzate per scelta alla verifica dei requisiti principali per la circolazione dei veicoli, a cui farà seguito a partire dai prossimi giorni un'ulteriore implementazione nei controlli su strada. Tengo a sottolineare ancora una volta che questa nuova tecnologia va incontro alle richieste degli stessi cittadini che vogliono maggiori controlli. E il nostro auspicio è che serva come deterrente, perché meno sanzioni vengono elevate, più significa che la finalità è quella giusta e i cittadini diventano più virtuosi».

Ora lo “street control” verrà utilizzato anche alla stregua di un “taccuino elettronico” ai fini della individuazione, con l’elevazione delle relative sanzioni, dei veicoli in "sosta selvaggia".

«Con questa tipologia di intervento gli operatori di polizia locale, una volta verificata l'assenza del conducente o del trasgressore - spiega l’assessore alla polizia locale, Pasquale Tarricone - annotano elettronicamente la targa del veicolo in infrazione, controllando contemporaneamente se lo stesso è stato sottoposto a revisione ed è in regola con gli obblighi in tema di responsabilità civile automobilistica.

Il flusso informatico consente l'elaborazione dei verbali che saranno notificati ai responsabili. Un servizio di controllo, dunque, che colpisce gli indisciplinati, ed aumenta nello stesso tempo il senso di sicurezza nella cittadinanza».

Tutti i servizi saranno preceduti da specifici avvisi informativi che saranno pubblicati sulla homepage del sito istituzionale del Comune di Corato.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • m.m ha scritto il 18 maggio 2018 alle 10:42 :

    CON QUEI SOLDI INIZIATE A METTERE L' ASFALTO Rispondi a m.m

  • Antonio ignoto ha scritto il 18 maggio 2018 alle 10:22 :

    Strett control su via Aleardi e via Volturno parecchi veicoli non assicurati Rispondi a Antonio ignoto

  • Maurizio ha scritto il 18 maggio 2018 alle 09:46 :

    Applicate lo street contro l sui zozzoni del sacchetto selvaggio! Non abbiate paura. Rispondi a Maurizio

  • Vito Paga ha scritto il 18 maggio 2018 alle 06:00 :

    Costa di più mantenere assessorati e riscaldapoltrone vari...... Rispondi a Vito Paga

  • Pino Risi ha scritto il 18 maggio 2018 alle 04:31 :

    Esistono ancora i vigili? Pensavo fossero estinti, Rispondi a Pino Risi

    Francesco ha scritto il 18 maggio 2018 alle 07:30 :

    A vedere le auto parcheggiate in divieto di sosta credo che pensi bene. Sono Estinti e tra poco sarà estinta pure l'amministrazione. Rispondi a Francesco