L'ordinanza

Domani scuole chiuse, rischio ghiaccio sulle strade

La decisione è stata presa nel tardo pomeriggio di oggi, durante la riunione del coordinamento di Protezione civile

Attualità
Corato lunedì 26 febbraio 2018
di La Redazione
Il Comune
Il Comune © CoratoLive.it

La comunicazione che tantissimi aspettavano è arrivata: domani le scuole saranno chiuse a causa delle neve. La decisione è stata presa nel tardo pomeriggio di oggi, durante la riunione del coordinamento di Protezione civile.

Le previsioni meteo annunciano le temperature in calo, ragion per cui sulle strade potrebbe formasi del ghiaccio che potrebbe mettere a rischio la sicurezza degli studenti e del personale scolastico.

Intanto alle 17 di questo pomeriggio i mezzi dell'Asipu hanno ripreso a spargere sale sulle strade.

Ecco il testo dell'ordinanza firmata dal sindaco Mazzilli.

«Considerata la nevicata della giornata odierna che ha interessato il territorio comunale e tenute nelle giuste valutazioni le non favorevoli previsioni meteorologiche che prevedono ulteriori nevicate;

Rilevato che le attuali temperature, nonostante gli interventi effettuati sul territorio, non consentono di liberare le strade dalla neve che conseguentemente si trasforma in ghiaccio rendendo impraticabile la viabilità delle strade comunali ma ancor più quelle extra comunali;

Valutate le previsioni per le prossime ore che prevedono la permanenza di temperature sotto lo zero con probabile diminuizione ulteriore;

Dato atto che tale situazione metereologica anzicchè tendere al miglioramento è prevedibile che lasci se non addirittura faccia peggiorare l’attuale già precaria situazione della viabilità comunale e non;

Vista l’Ordinanza prot. n. 11803/Prot. Civ./2018 emessa dal Prefetto della Provincia di Bari in data 23 febbraio 2018 con cui dispone il “divieto di circolazione, fuori dai centri abitati, ai veicoli e ai complessi di veicoli per il trasporto di cose di massa complessiva massima autorizzata superiore a 7,5 tonnellate nelle giornate di lunedì 26 e martedì 27 febbraio 2018”;

Valutato che tutti i plessi scolastici, ubicati nell’abitato, zone periferiche ed extraurbane, frequentati anche da alunni e personale docente ed ausiliario proveniente dai paesi limitrofi, sarebbero raggiungibili con estrema difficoltà;

Tenuto conto di non poter garantire la regolare circolazione degli automezzi adibiti al trasporto scolastico, in particolar modo nelle zone residenziali ed extraurbane interessate da una maggiore presenza di neve e ghiaccio;

Vista la legge 24.02.1992 n. 225 “Istituzione del Servizio Nazionale della Protezione Civile” e ss. mm. ii. ed in particolare l’art.15 “Competenze del Comune ed attribuzioni del Sindaco;

Sentito il parere del Dirigente della Polizia Locale - Responsabile della Protezione Civile, del Dirigente dell’Ufficio Lavori Pubblici e del Direttore dell’A.S.I.P.U.;

Ritenuto di dover provvedere con urgenza a tutela della pubblica incolumità per evitare situazioni di pericolo per l’utenza scolastica;

Ordina la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, ubicate sul territorio comunale, per il giorno 27 febbraio 2018».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Rosy bindy ha scritto il 28 febbraio 2018 alle 17:47 :

    Neve silenziosa e infame .incanti e inganni se solo vai per vie vedrai, disagi malanni bestemmie presagi! 🆘da mattina a sera si spera che finisca la bufera e si torni in primavera!🐦🐣🏄🍒🍉 Rispondi a Rosy bindy

  • Amedeo Strippoli ha scritto il 27 febbraio 2018 alle 13:31 :

    Aldilà se la decisione sia giusta o meno. Ma è mai possibile che bastano pochi cm di neve per fermare l'Italia. Basti pensare a Roma la capitale e alle comunicazioni sia ferroviarie sia veicolati. Rispondi a Amedeo Strippoli

  • caiek ha scritto il 27 febbraio 2018 alle 13:02 :

    coratolive sindaco perfavore anche domani 28 febbraio può far rimanere le scuole chiuse......... Per noi ragazzi Rispondi a caiek

  • nerdrum ha scritto il 27 febbraio 2018 alle 12:28 :

    neve = scuola chiusa; natale = scuola chiusa; carnevale = scuola chiusa; ponte del 25 aprile = scuola chiusa; ponte del 1° maggio = scuola chiusa; pasqua = scuola chiusa; 2 giugno = scuola chiusa; ponte di tuttisanti = scuola chiusa; ponte dell'immacolata = scuola chiusa... e vaiiiii. io spero che me la cavo. Rispondi a nerdrum

  • Elisabeth ha scritto il 27 febbraio 2018 alle 09:36 :

    Io trovo che sia una decisione saggia. Ieri mia figlia, Jennifer, uscendo da scuola è scivolata sul ghiaccio e si è fatta male. Non credo che sia opportuno farli andare a scuola con questa neve. Poi, se mi permettete, è scomodo anche per i genitori transitare con le macchine. Già è un caos andare a prendere i figli in una giornata normale per il traffico, figuriamoci con la neve e il ghiaccio. Rispondi a Elisabeth

    Anna Bucci ha scritto il 27 febbraio 2018 alle 10:57 :

    Ha perfettamente ragione,per me che abito in campagna è alquanto scomodo accompagnare mia figlia a scuola. Per altro, gia da ieri ,la macchina aveva difficoltà a partire e mia figlia (che frequenta la scuola media Matteo Renato imbriani) l'ho ritirata troppo tardi da scuola, per questo tipo di problema. Rispondi a Anna Bucci

  • Antonella muggeo ha scritto il 27 febbraio 2018 alle 09:22 :

    Ma domani si andrà a scuola o no voglio saperlo?? Rispondi a Antonella muggeo

  • IL CAVALIERE OSCURO ha scritto il 27 febbraio 2018 alle 06:39 :

    Ma si.......e adesso dove scarichiamo i nostri figli?........io sono contento di tenerli a casa una intera giornata.... Rispondi a IL CAVALIERE OSCURO

  • Bux bux ha scritto il 26 febbraio 2018 alle 22:17 :

    Buona vacanza Rispondi a Bux bux

  • Simona ieni ha scritto il 26 febbraio 2018 alle 21:33 :

    anche Ardea? Rispondi a Simona ieni

  • nerdrum ha scritto il 26 febbraio 2018 alle 20:54 :

    che paese l'Italia!?!? per taluni viene valutato il rischio che potrebbe esserci nell'andare al lavoro in giornate come queste (5 cm di neve). per tutti gli altri sono no. gli studenti domani? a tirarsi palle di neve (se ci sarà) in barba al rischio ghiaccio. la scuola in Italia nn è una cosa seria c'è sempre un motivo x tenerla chiusa. Rispondi a nerdrum

    prof ha scritto il 27 febbraio 2018 alle 15:53 :

    Credo che lei non si renda conto di quanto la pericolosità del ghiaccio possa mettere a rischio chiunque, ancor più i bambini che se da un lato,possono, è vero,giocare a lanciarsi palle di neve x strada (ma in questo caso sta al genitore o genitori, cautelarli), dall'altro se succedesse a scuola, la responsabilità oltre che dell'amministrazione comunale che verrebbe accusata di non aver saputo cautelare, cadrebbe anche sulle insegnanti! Prima di scrivere,rifletta! E per ciò che concerne le festività programmate da una scuola, credo non sia ben informato. La scuola si fonda su principi e prima ancora su un collegio docenti e presidi che presiedono tali collegi e che si rifanno (per tali decisioni )a statuti speciali impartiti dal MIUR. La scuola nn va da sé.Quindi RIPETO, rifletta prima di. Rispondi a prof

    Amedeo Strippoli ha scritto il 28 febbraio 2018 alle 10:56 :

    Difatti il problema vero dell'Italia sono i troppi organismi di controllo, che pur di contare qualcosa mettono i bastoni tra le ruote ad ogni occasione. Comunque, da un punto di vista di sicurezza è sempre meglio prevenire. Quindi sono d'accordo con la decisione di chiudere le scuole. Anche se tanti anni fa si andava a scuola con molti più cm di neve e rigorosamente coni pantaloni corti. Cordialmente Rispondi a Amedeo Strippoli

    .. ha scritto il 27 febbraio 2018 alle 09:45 :

    ed io da pendolare devo rischiare la vita per la neve? Rispondi a ..

    prof ha scritto il 27 febbraio 2018 alle 15:55 :

    Infatti Rispondi a prof

  • brescia125 ha scritto il 26 febbraio 2018 alle 20:11 :

    Ridicolo Rispondi a brescia125

    Bux ha scritto il 26 febbraio 2018 alle 22:09 :

    Ma si...fate bene, una giornata di vacanza (il ghiaccio, la neve..solo un pretesto) Rispondi a Bux

    Enzo ha scritto il 26 febbraio 2018 alle 21:11 :

    Non vi va bene niente Rispondi a Enzo

    M.G ha scritto il 27 febbraio 2018 alle 04:24 :

    Ma davvero. .uno come fa e fa sbaglia sempre. ..meglio le scuole chiuse..... Rispondi a M.G