Le interviste agli operatori di settore

Alberghi e b&b al completo, gli operatori: «Non è “l’effetto Gigi D’Alessio”»

«Riceviamo ancora telefonate di persone che vorrebbero assistere al concerto ma abbiamo finito i posti letto già prima che si desse notizia del concerto» commentato gli albergatori

Attualità
Corato domenica 31 dicembre 2017
di La Redazione
Capodanno in piazza
Capodanno in piazza © CoratoLive.it

Sebbene risulti sempre più difficile avere il conteggio esatto di alberghi, affittacamere e b&b, abbiamo appurato che per stanotte in città non ci sia più posto per rimanere a dormire.

Motori di ricerca sottocchio e cellulari a disposizione sono bastati per raggiungere circa una quindicina di strutture ricettive: abbiamo chiesto loro di quanti posti letto disponessero ancora e di quanti altri avessero già venduto. La risposta è stata pressoché la medesima: «tutto esaurito, ci dispiace ma non abbiamo più camere libere».

Le stanze, va detto, in gran parte sono state prenotate prima che il Comune desse conferma ufficiale del concerto in piazza.

Fra le migliaia di persone che passeranno la notte di San Silvestro ascoltando dal vivo la voce di Gigi D’Alessio, si spera che in tanti usufruiscano dei servizi di accoglienza turistica a loro disposizione. Oltre a cenare in città i fan di D'Alessio avrebbero potuto anche a dormire se ancora ci fosse stata disponibiltà o se del concerto si fosse saputo prima.

I dati sono simili a quelli dello scorso anno?
«In linea di massima sì, dicembre è un periodo in cui si lavora sempre molto - rispondono gli albergatori - Tuttavia sono ancora tanti quelli che chiamano per chiedere se ci sono altre stanze: “vogliamo venire a vedere il concerto di Gigi D’Alessio”. Non abbiamo potuto accontentare molti di loro, ce ne dispiace».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Aldo ha scritto il 01 gennaio 2018 alle 00:39 :

    Cari Operatori, visto che così vi fate chiamare", ma perché dite cazzate sulle prenotazione gia esaurite prima che si sapesse del concerto di Gigi. Ma chi viene in quelle camere, di sti periodi? Solo qualche coppia clandestina. E allora accontentavi del brodo che la carne va caraaaaa. Fate i seri....... Rispondi a Aldo

    Michele ha scritto il 01 gennaio 2018 alle 10:57 :

    Aldo stai tranquillo che è stata una pessima idea comunque. Con "ottantacinquemila" euro si poteva dare vita ad altre idee per questo "fantasmagorico" capodanno coratino! Poi se hai avuto una brutta esperienza con gli albergatori coratini... So fatti tuoi! Io non penso facciano tutti così schifo dato che la gente continua a venire da anni! Rispondi a Michele

  • Ferrara Cataldo ha scritto il 31 dicembre 2017 alle 16:38 :

    Probabilmente e quasi sicuramente gli alberghi e tutte le strutture ricettive sono ormai tutti esauriti grazie all'amore di famiglia, cioè tutti coloro che hanno parenti a Corato, ma è lecito pensare che l'evento musicale del 31 dicembre (Gigi D'Alessio) ha contribuito in modo efficace ad aumentare le richieste di pernottamento. Pertanto sarebbe utile pensare ed investire per il futuro, piuttosto che criticare, gli eventi associati anche ai raggiungimenti familiari contribuiscono notevolmente ad aumentare il turismo e quindi anche a sollevare economicamente la nostra città. La decisione dell'aministrazione Non è stata così infelice come la si vuole fare passare. Bella decisamente la decisione del sindaco Massimo MAZZILLI. Rispondi a Ferrara Cataldo

    UN CORATINO INDIGNATO ha scritto il 01 gennaio 2018 alle 08:40 :

    Bella la decisone di sperperare 85000€ per 2 ore di musica , quando il nostro paese è in stato di abbandono? Bello per lei forse, avrei utilizzato quei soldi PUBBLICI creando laboratori di arti e mestieri visto i tanti giovani a spasso per corato. Questo paese è in rovina, che questa amministrazione vada a casa quanto prima Rispondi a UN CORATINO INDIGNATO

  • Umberto Galassi ha scritto il 31 dicembre 2017 alle 14:14 :

    Ho conosciuto tanti amici che vivono di raccomandazioni e che una volta che ricevono quanto da loro richiesto dicono che e' stato merito loro. Comunque Gigi d'Alessio e' un gran cantante e di Suoi estimatori Corato ne ospitera' tanti anche se riposeranno nei paesi vicini. Umberto Galassi Rispondi a Umberto Galassi

  • salvatore di gennaro ha scritto il 31 dicembre 2017 alle 11:48 :

    La vita è un qualcosa d'impalpabile, a cui noi diamo più importanza del dovuto: nel grigiore, questo avvenimento crea un momento di gioiosa attesa... L'importante non è quello che si "sarebbe potuto fare" o quello che si "potrebbe fare", ma ciò che si "fa" realmente: è questo, infatti, che dà lo spessore e la rilevanza, positiva o negativa, di come è fatta una comunità. Corato è così, piaccia o non piaccia. Rispondi a salvatore di gennaro

  • amenduni francecso ha scritto il 31 dicembre 2017 alle 11:26 :

    andate ruvo e terlizzi. ci sono alberghi e b&b, non sono lontani. Rispondi a amenduni francecso

  • falco m. ha scritto il 31 dicembre 2017 alle 08:39 :

    La verità fa male ma Corato ha poco da offrire al nivello turismo di massa . E' difficile capire che quelli che hanno , da decenni, creato e creano economia per il turismo sono i "forestieri nostrani " ? I "forestieri nostrani " vengono per amor di famiglia ed amici non per il cantante di turno, allora apriamo gli occhi , le orecchie il cuore e non maltrattiamoli ! Rispondi a falco m.

Le più commentate
Le più lette