Le ordinanze

"Capodanno in piazza": si potrà accedere solo attraverso due varchi

I varchi, uno in corso Mazzini-angolo via Roma e un altro in via Dante-angolo via A. Doria, saranno presidiati dalle Forze dell’Ordine e da personale tecnico di supporto

Attualità
Corato sabato 30 dicembre 2017
di La Redazione
Capodanno in piazza
Capodanno in piazza © n.c.

Sarà un concerto capace di muovere decine di migliaia di persone. Con questa consapevolezza il Comune di Corato ha disposto una serie di indicazioni e ordinanze perché il “Capodanno in piazza 2018” con Gigi D’Alessio vada per il meglio.

Il concerto programmato per il 31 dicembre coinvolgerà un’ampia area del centro cittadino. L’inizio è previsto alle 23.30, con intrattenimento musicale dei dj di Radio Selene e della band “Found” vincitrice del concorso Corato Music Square 2017. L’esibizione di Gigi D’Alessio è prevista subito dopo mezzanotte.

Modalità di accesso all’area dell’evento
Sono previsti due varchi, uno in corso Mazzini-angolo via Roma e un altro in via Dante-angolo via A. Doria. I varchi saranno presidiati dalle Forze dell’Ordine e da personale tecnico di supporto. L’accesso da altre vie sarà presidiato ed interdetto: il Comune invita ad astenersi da tentativi di accesso non autorizzato.

Nell’area dell’evento è severamente vietato introdurre bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro e/o alluminio.

Saranno idoneamente segnalate le vie di esodo, la collocazione di punti di primo soccorso sanitari ed i servizi igienico/sanitari.

Sarà individuata apposita area per spettatori portatori di handicap, con un solo accompagnatore. L’accesso a tale area prevede un punto di rilascio/presa per autoveicoli in via G. Verdi (presso l’Ufficio Postale), mentre l’accesso all’area dedicata su piazza Cesare Battisti avverrà da via Farinata/via Boccherini tramite apposito varco presidiato da personale tecnico, volontari e Forze dell’Ordine.

Saranno collocati in prossimità dell’area/evento dei maxi schermi per permettere una migliore fruizione dello spettacolo; gli speaker dell’evento, prima, durante e dopo, forniranno tutte le informazioni sulla sicurezza, utili agli spettatori.

Per chi proviene da fuori Corato saranno istituite due aree di parcheggio dedicate in Via Sant’Elia-Parco Comunale e in via Lago di Viti (nei pressi del Commissariato di P.S.).

Inoltre sono state emesse ordinanze sindacali/dirigenziali per disciplinare mobilità, giochi pirotecnici e fuochi d’artificio, consumo di bevande alcoliche e non alcoliche.

Il sindaco Massimo Mazzilli: «chiediamo la massima collaborazione alla cittadinanza con l’auspicio che possano essere comprese queste momentanee disposizioni che potrebbero alterare per qualche ora alcune consuetudini di vita cittadina, stante la rilevanza dell’evento che deve essere vissuto come Festa di Comunità.

Per garantire sicurezza e idonea mobilità invito tutti i cittadini possibilmente a muoversi a piedi verso il centro città, ed in ogni caso a non utilizzare gli autoveicoli privati a partire dal pomeriggio del 31 dicembre, in particolare nel Centro, tra i Corsi cittadini all’interno dell’extramurale, con riferimento al settore compreso fra via M. R. Imbriani e via A. Moro. È assolutamente importante rispettare tutte le ordinanze emesse, ed attenersi alle disposizioni impartite dalle Forze dell’Ordine a supporto dell’evento».
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • luigi modesti ha scritto il 31 dicembre 2017 alle 21:52 :

    Strade chiuse due varchi per entrare chiudere una città in gabbia per fare un concerto di capodanno per non parlare degli 85.000 euro pubblici senza un esplicito consenso della cittadinanza Buon 2018 a tutti ma con riflessione !! Rispondi a luigi modesti

  • Lucrezia De Palma ha scritto il 31 dicembre 2017 alle 17:40 :

    Io nn dico di nn fare il capodanno in piazza, ma si poteva risparmiare...e aiutare la gente bisognosa e no ke ti senti dire sempre "Non ci sono soldi" Rispondi a Lucrezia De Palma

  • Saltarelli marianna ha scritto il 31 dicembre 2017 alle 07:14 :

    Va bene il capodanno in piiazza,ma si dovrebbe pensare anche alla povera gente che non puo andare avanti senza un lavoro.attivatevi anche x questo Rispondi a Saltarelli marianna

  • Renato ha scritto il 30 dicembre 2017 alle 20:33 :

    Certo che un personaggio migliore non potevate sceglierlo.poi d'alessio per venire a Corato tu pinz accamm ste arrunat.a fraaaat Rispondi a Renato

  • biagio tempesta ha scritto il 30 dicembre 2017 alle 15:54 :

    ogni commento è superfluo, quindi inutile. Le cose da fare resteranno sempre da fare ... con 85.000 euro in meno a disposizione, strade rotte comprese Rispondi a biagio tempesta

    carlo mazzilli ha scritto il 31 dicembre 2017 alle 11:34 :

    ma inzomma... si fanno i concerti e non va bene, i concerti non si fanno e non va bene lo stesso...ma siamo proprio incontentabbili. è vero che magari un pò più di attenzione e risposta ai problemi della città durante tutto l'anno non guasterebbe...AUGURI A TUTTI!!! PENZIAMO A STARE BENE; ALLE BELLE COSE E AL FUTURO, CHE SIA PIENO DI BELLE COSE PER TUTTI!!! Rispondi a carlo mazzilli

  • Mimmo Lastella ha scritto il 30 dicembre 2017 alle 06:51 :

    Chi se ne avvantaggia? I soliti noti padroni coratini per la povera gente rimane solo la soddisfazione se possiamo chiamarla cosi di aver ascoltato Gigi D'alessio Meditate gente meditate Rispondi a Mimmo Lastella