Un tuffo nel passato, ma anche nel futuro

La “Sagra della mandorla”, dalla tavola alla salute

Una iniziativa organizzata dal Comune di Corato insieme all’istituto “Oriani-Tandoi”, a Puglia Imperiale e alla Pro Loco “Quadratum”

Attualità
Corato giovedì 14 settembre 2017
di La Redazione
Mandorle
Mandorle © CoratoLive.it

Un tuffo nel passato delle tradizioni ma anche nel futuro dell’economia. Questo sarà la “Sagra della Mandorla” in programma per il prossimo fine settimana. Per il 16 e il 17 settembre il Comune di Corato, l’istituto “Oriani-Tandoi”, Puglia Imperiale e la Pro Loco “Quadratum” hanno organizzato una manifestazione pensata come occasione di socialità ma anche di approfondimento sui temi della cultura alimentare.

Dopo l’apertura degli stand espositivi, allestiti in piazza Sedile a partire dalle 17.30, si svolgerà il convegno intitolato "La mandorla: dalla tavola alla salute". Alle 18.30 si daranno appuntamento diversi relatori. In apertura i saluti del sindaco Mazzilli, della dirigente Angela Adduci, del direttore di Puglia Imperiale Alessandro Buongiorno e di Gerardo Strippoli, presidente Pro Loco. Subito dopo la parola passerà a Salvatore Camposeo, docente di agricoltura generale e coltivazioni arboree presso l’Università di Bari; all’imprenditore Pasquale Cinone; a Michelangelo De Benedittis titolare della Masseria Torre di nebbia ed a Pasquale D’Introno presidente della Cooperativa Terra Maiorum.

Dalle 20.30 le proposte alimentari a base di mandorla saranno accompagnate dalla musica dei Pin Quartet: canzoni, racconti e aneddoti delle migliori canzoni italiane dagli anni ’30 fino ai nostri giorni in chiave acustica.

Domenica invece il secondo appuntamento con gli stand espositivi, sempre dalle 17.30, e in serata - dalle 20.30 - la musica folk degli “Ars nova Napoli”.

La manifestazione è inserita nel cartellone degli appuntamenti dell’Estate coratina.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette